Dieta del Supermetabolismo, come funziona e schema

Ecco i consigli per trasformare il metabolismo in una “macchina per sciogliere i grassi”

Pubblicato il 28 febbraio 2020

Arriva dall’America, neanche a dirlo, la Dieta del Supermetabolismo, che promette di far perdere 6 chili in 14 giorni: ecco come funziona e lo schema da seguire.

A concepirla Dave Zinczenko, ex direttore di Men’s Health e autore di The Super Metabolism Diet (nel 2017) e, tra l’altro, dei libri sulle diete dimagranti Zero Sugar Diet e Zero Belly Diet.

Secondo Zinczenko, il segreto per rimanere magri per tutta la vita sarebbe nel metabolismo, motore cruciale che brucia energia del corpo e che per tanti si muoverebbe a velocità ridotta rispetto al potenziale. Con l’aiuto della Dieta del Supermetabolismo sarebbe possibile trasformarlo in una “macchina per sciogliere i grassi”.

Impossibile, per la nostra redazione, astenersi da qualche premessa prima di parlarne più approfonditamente: ogni dieta o cambiamento nella propria alimentazione vanno concordati con il medico. Meglio ancora se con un nutrizionista o un dietologo. Solo uno specialista, infatti, è in grado di compilare un menu personalizzato, basato su esigenze, stile di vita e obiettivi, che permetta anche un dimagrimento costante e a lungo termine. Sono tante, infatti, le diete lampo che promettono di far perdere peso velocemente. Tuttavia si tratta di proposte poco equilibrate, carenti di nutrienti (quindi mettono a rischio anche la salute), che fanno perdere diversi chili in una settimana salvo poi farli riprendere appena si ricomincia a mangiare normalmente.

Detto questo, a puro scopo informativo, ecco cosa sapere sulla Dieta del Supermetabolismo, come funziona e lo schema.

Come funziona la Dieta del Supermetabolismo

La dieta si basa su cinque pilastri fondamentali per garantire che il corpo bruci più energia e immagazzini meno grassi:

  1.  Super Proteine, Super Carboidrati e Super Grassi;
  2. Aumentare la spesa energetica;
  3. Snack sostanziosi;
  4. Calorie, vitamine e minerali essenziali;
  5. Rilassamento e ricarica.

Zinczenko definisce “Super Proteine” quelle che aiutano a costruire i muscoli, che bruciano energia e mantengono più sazi più a lungo (cibi come uova, yogurt, salmone e manzo magro). I “Super Carboidrati” danno al metabolismo zuccheri essenziali da bruciare, con la fibra sufficiente per tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue (da alimenti come farina d’avena, grano intero, verdure germogliate e quinoa). Ci sono poi i “Super Grassi”, da alimenti come avocado, burro di arachidi, olio di cocco e olio d’oliva. Gli acidi grassi Omega-3 nei pesci grassi, invece, migliorano il metabolismo dei grassi tenendo sotto controllo i geni infiammatori.

L’obiettivo di tutti gli alimenti di questa dieta è aumentare il dispendio energetico e fornire calorie, vitamine e minerali essenziali, consentendo al tempo stesso di ricaricarsi quando necessario. Quali sono i cibi da evitare per raggiungere l’obiettivo? Sciroppi ad alto contenuto di fruttosio (che si trovano nei prodotti da forno e nei cereali zuccherati), soda e gli alimenti trasformati come il pane bianco, piatti pronti, cene surgelate e biscotti tipo Oreo.

La dieta è solo una parte del “puzzle” per accelerare il metabolismo. Il libro della Dieta del Supermetabolismo dà anche suggerimenti su come inserire l’attività fisica nella giornata e come combattere sia la mancanza di sonno che lo stress.

Schema settimanale

Non ci sono regole sul numero di pasti e delle porzioni. Lo schema settimanale va ripetuto per quattro settimane.

  • Fase 1 (lunedì e martedì). Si punta sui carboidrati, specialmente derivati dalla frutta fresca, e si esegue un lavoro cardiovascolare intenso in uno dei due giorni.
  • Fase 2 (mercoledì e giovedì). Si punta su proteine e verdure. Il movimento deve essere incentrato sul potenziamento muscolare.
  • Fase 3 (venerdì, sabato e domenica). Sono i giorni con un’alimentazione completa: carboidrati, proteine, frutta e grassi buoni. In questi giorno il movimento deve essere più rilassato e rilassante. SI può optare per yoga e pilates, ma anche per massaggi e meditazione.

Storia

  • Come dimagrire
  • Dieta Dimagrante

Credits foto: