Franca Gandolfi, molto di più della signora Modugno

Ha lavorato con Totò e recitato in film di Monicelli, Fellini e Comencini. Per poi ritirarsi dalla scena pubblica nel 1963, otto anni dopo il matrimonio con il cantante di Volare al quale è rimasta legata fino alla fine.

Pubblicato il 3 agosto 2021
Spettacolo

Volare – La grande storia di Domenico Modugno, in onda su Rai Premium il 3 agosto 2021, è la mini serie che riporta sul piccolo schermo la vita del cantautore pugliese. Nella pellicola Mimmo, così era conosciuto da tutti Modugno, è Beppe Fiorello, che con la sua interpretazione racconta un personaggio a tutto tondo, le luci e le ombre di un mito, la sua musica e la sua vita privata.

"Sarò sempre tuo padre": Giuseppe Fiorello è un padre separato

La trama inizia raccontando un Domenico che poco più che ragazzo parte dalla Puglia per cercare fortuna a Roma. Ha un sogno: vuole fare l‘attore e si reca nella capitale per sostenere la prova di ammissione al Centro Sperimentale di Cinematografia. Lì Mimmo conosce alcuni ragazzi, che diventano gli amici di tutta la sua vita: Franco Migliacci, Riccardo Pazzaglia e Franca Gandolfi, una giovane allieva del Centro piena di talento, che sposerà il cantante.

I due celebrano le loro nozze nel 1955: hanno tre figli, Marco, Massimo e Marcello. Franca nasce a Guarnaccia, in provincia di Messina, il 27 novembre 1932 e rimane legata a Modugno fino alla morte del musicista nel 1994. È una interprete di cabaret e del teatro di rivista, lavora con Totò nella stagione 1956-1957 nello spettacolo A prescindere.

Attiva anche nel cinema in film di successo tra cui: I vitelloni, regia di Federico Fellini, Giove in doppiopetto, di Daniele D’Anza, Padri e figli, di Mario Monicelli e Mariti in città, diretto da Luigi Comencini. Si cimenta anche nel canto con il marito in alcuni brani come La cicoria/Ninna nanna, La sveglietta/La barchetta dell’ammuri  e Musetto/Io, mammeta e tu. Si  è ritirata dalla scena  pubblica nel 1963, riducendo notevolmente anche le sue apparizioni a grandi eventi, ma nel 2013 è stata intravista al Festival di Sanremo. Nel lungometraggio dedicato al marito è interpretata dall’attrice Kasia Smutniak.

Seguici anche su Google News!