Ogni tuo respiro, il film che racconta la storia vera di Robin Cavendish

Va in onda in prima tv il 2 settembre su RaiTre la pellicola in cui Andrew Garfield interpreta l'uomo che, rimasto paralizzato a 28 anni, è poi diventato uno dei pionieri dei diritti dei disabili.

Pubblicato il 2 settembre 2021
Spettacolo

Robin Cavendish è giovane, affascinante, carismatico e ha appena sposato Diana, una donna bellissima e apparentemente irraggiungibile. Attorno alla sua storia vera si sviluppa il film Ogni tuo respiro, uscito nelle sale nel novembre del 2017 (qui il trailer ufficiale). Il lungometraggio d’esordio del regista Andy Serkis va in onda in prima tv la sera del 2 settembre su RaiTre. A produrla Jonathan Cavendish, figlio di Robin, che in un’intervista a ComingSoon ha dichiarato: “Da produttore sono sempre alla ricerca di belle storie da raccontare, e un giorno mi sono reso conto che una di queste storie ce l’avevo praticamente davanti agli occhi”.

Siamo nell’Inghilterra di fine Anni ’50 e la vita di Robin (interpretato da Andrew Garfield di The Amazing Spider-Man) sembra perfetta, fino a quando, durante un viaggio d’affari in Africa nel 1958, contrae una grave forma di poliomielite, che a soli ventotto anni lo paralizza dal collo in giù. Relegato per mesi in un letto d’ospedale, lontano dalla sua famiglia e con un’aspettativa di vita di pochi mesi, il giovane inizia a perdere le speranze. Ma la moglie (che, come la Regina Elisabetta in The Crown, ha il volto di Claire Foy), andando contro il parere dei medici, decide di riportarlo a casa: il suo obiettivo è quello di tentare delle cure mai utilizzate prima. Grazie ad una rivoluzionaria sedia a rotelle dotata di un respiratore artificiale, progettata dal suo amico Teddy (Hugh Bonneville, direttamente da Downton Abbey), il ragazzo riesce a riacquistare, anche se in piccola parte, la sua autonomia.

Robin e Diana iniziano così a girare il mondo, con lo scopo di incontrare altre persone che si trovano nella stessa situazione e di aiutarle a trovare strumenti che permettano loro di migliorare la propria vita. I coniugi diventano quindi pionieri in questo campo, battendosi per i diritti dei disabili.

Ogni tuo respiro tratta la storia dei Cavendish in modo profondo ma, allo stesso tempo, con la leggerezza del tipico humor inglese, evitando il tono eccessivamente melodrammatico che storie di questo tipo rischiano di avere. É una storia d’amore e di coraggio, che mette in primo piano anche un tema delicato e controverso come il diritto di ognuno di decidere della propria vita o della propria morte.

Seguici anche su Google News!