https://mymetrix.comscore.com/app/report.aspx

Johnny Depp lancia un appello ai giovani alla Berlinale 2020

L'attore guarda con speranza alle nuove generazioni, molto concetrate sui propri obiettivi.

Pubblicato il 23 febbraio 2020

Johnny Depp ha lanciato un appello per i giovani alla mostra del cinema della Berlinale 2020. L’attore ha riflettuto sulle nuove generazioni, molto concentrate sui propri obiettivi, e ha invitato i ragazzi presenti a inseguire i propri sogni. Johnny Depp, dopo il tanto gossip sul suo divorzio tossico da Amber Heard, è tornato sul red carpet per presentare il suo nuovo film, Minamata.

L’attore, ospite della settantesima edizione della Berlinale, ha spronato i giovani a non perdere tempo con cose alle quali non sono realmente interessati. “Guardo a questi giovanissimi che stanno crescendo, sono sulla buona strada per prendere il potere e averne maggiore cura. Si mettono a disposizione degli altri senza pensare al tornaconto personale. Formano dei gruppi e lottano per le cose importanti. Vogliono lasciare qualcosa di buono alle generazioni future“.

Johnny Depp nuovo film
Johnny Depp alla Berlinale 2020 (foto Getty Images)

Johnny Depp ha presentato il suo ritorno sul grande schermo, Minamate. Il film, diretto da Andrew Levitas, racconta la storia del fotografo di guerra W. Eugene Smith. In una delle sue migliori interpretazioni, a detta di chi ha già visto la pellicola, Depp ci porta nel paese giapponese da cui prende il nome il film, dove, nel 1971, l’intera popolazione fu affetta da una malattia che ha arrecato danni irreversibili e deformità. La causa era l’avvelenamento da mercurio, per colpa di una grande società che scaricava rifiuti tossici nelle acque circostanti la zona. Al suo fianco nel film Hiroyuki Sanada, Minami, Bill Nighy e Jun Kunimura.

Johnny Depp ha raccontato alla Berlinale come la scoperta della vera storia di Smith, del quale ammirava da sempre la fotografia, lo abbia sconvolto e convinto a scegliere questo ruolo. “Ho sempre sentito un grande fascino nei confronti di Smith e della sua arte, specie dopo aver approfondito la sua vita e compreso ciò che aveva vissuto e sacrificato. Si è davvero dedicato a queste persone. Sembra una storia da incubo, è surreale che sia accaduto tutto ciò e che nessuno abbia fatto nulla per impedirlo“.

Storia

  • Johnny Depp