Meghan Markle: accordo con Disney in cambio di donazioni

Il ricavato andrebbe ad una associazione che si occupa della salvaguardia della flora e della fauna in Africa.

News

Meghan Markle avrebbe firmato un accordo con la Disney in cambio di donazioni per uno degli enti curati dai Sussex in Africa. Dopo la Megxit e la scelta di indipendenza economica, questo potrebbe essere il primo passo della Duchessa verso una nuova carriera da doppiatrice.

Non si conoscono i dettagli, ma secondo il Daily Mail Meghan Markle avrebbe prestato la sua voce a un nuovo progetto top secret della Disney. Il tutto sarebbe avvenuto a Toronto, in Canada, pochi giorni prima del ritorno dei Duchi a Londra.

In cambio del suo lavoro Meghan avrebbe chiesto una donazione per l’Elephants Without Borders. Si tratta di una organizzazione no profit per la conservazione e la protezione della fauna selvatica, minacciata da bracconaggio in Botswana e nelle nazioni africane circostanti.

Meghan e Harry alla prima del Re Leone
Il Principe Harry e Meghan Markle alla prima de Il Re Leone a Londra (foto Getty Images)

Meghan Markle potrebbe iniziare una collaborazione con la Disney e altre case di produzione in veste di doppiatrice. Infatti, secondo i bene informati, la ex protagonista di Suits per il momento non può tornare a recitare. La Regina Elisabetta non accetterebbe mai questa opzione.

La vicinanza tra i Sussex e la Disney era stata già notata quando, nei mesi scorsi, i Duchi avevano partecipato alla prima londinese del live action Il Re Leone. Un regalo esclusivo era stato riservato al piccolo Archie: un peluches del film in edizione limitata.

La notizia si somma alle voci di Meghan e Harry sulle orme di Barack e Michelle Obama, impegnati in documentari e speciali tv sulle cause da loro sostenute. Se gli Obama hanno fondato una casa di produzione, di certo la Markle, da sempre nel mondo della tv americana, non è senza agganci e conoscenze nell’ambiente.

Meghan e Harry alla prima del Re Leone
Il Principe Harry, Meghan Markle e Beyoncé alla prima de Il Re Leone a Londra (foto Getty Images)