Il Principe William vuole tornare a guidare le ambulanze aeree per il Coronavirus

Il Duca vuole essere parte attiva durante la lotta al Covid-19.

Pubblicato il 31 marzo 2020

Il Principe William vuole tornare a guidare le ambulanze aeree per dare aiuto nell’emergenza Coronavirus. Dopo aver visitato insieme a Kate Middleton alcuni centri medici operativi per fronteggiare il virus, e aver ammirato il lavoro instancabile degli operatori sanitari, William ha deciso di dare il suo contributo attivo. Il Principe aveva già guidato e operato su mezzi simili nella sua carriera militare, fino al 2017.

L’emergenza nel Regno Unito si aggrava sempre più, e William non vuole restare con le mani in mano. Nei giorni scorsi anche il Principe Carlo era stato contagiato, in forma lieve, ed è già guarito. Il Principe vuole aiutare il suo Paese, e ha deciso di tornare a bordo dell’ ambulanza aerea nella lotta contro il Coronavirus. Secondo il Daily Mail William sarebbe rimasto particolarmente impressionato dall’instancabile lavoro del personale medico in questo periodo di emergenza.

Il Principe William con il personale dell’ East Anglian Air Ambulance nel 2017 (foto Getty Images)

Con un po’ di nostalgia ha ricordato il suo periodo nell’esercito. Infatti, fino al 2017, quando lui e Kate Middleton sono diventati reali a tempo pieno, era un pilota della Royal Air Force. Tra gli impieghi di William c’era appunto stato anche quello di pilota e medico sulle ambulanze aeree per l’East Anglian Air Ambulance.

Il Principe William, conscio dell’impegno di tutti per il suo Regno Unito, non vuole essere da meno. Intanto i Duchi di Cambridge hanno deciso di partecipare al finanziamento di un programma da 5 milioni di sterline, insieme al governo inglese, per la tutela della salute mentale. In questo periodo di crisi, molti, specie giovanissimi, fronteggiano numerosi problemi psicologici, da non sottovalutare.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Principe William
  • Reali d'Inghilterra