Maltagliati di grano saraceno con le bietole: primo piatto dietetico

Aggiornato il 23 febbraio 2015

Ingredienti

  • 200 g di farina di grano saraceno
  • 2 uova
  • 600 g di bietole
  • 2 spicchi d'aglio
  • 150 g di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di paté di olive
  • 50 g di formaggio grana grattugiato
  • 30 g di olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe

Ha solo 345 calorie per porzione questo primo piatto che ha come ingrediente principale i maltagliati di grano saraceno. Poche calorie e importanti nutrienti: il grano saraceno contiene, infatti, vitamine del gruppo B (B1, B2 e B5), antiossidanti e sali minerali (ferro, fosforo, rame, zinco*, selenio e potassio). Il grano saraceno viene utilizzato in molte ricette della tradizione culinaria italiana e mondiale: ricordiamo che è l’ingrediente base di molti piatti tipici della Valtellina, tra i quali i famosi pizzoccheri e, in particolare nella cucina di montagna, viene utilizzato come ingrediente base per la produzione della “polenta taragna”. Ottimo accompagnato dal Dolcetto di Ovada Superiore o Ovada a 18-20°C.

Preparazione

Impastate la farina con le uova e una presa di sale fino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico. Formate con l'impasto una palla, copritela con un canovaccio e lasciate riposare per una trentina di minuti. Stendete la pasta sulla spianatoia e tiratela con il mattarello in una sfoglia molto sottile. Con il tagliapasta a rondella tagliate dei triangoli di pasta irregolari, ossia i “mal tagliati”. Lasciate asciugare i maltagliati per una trentina di minuti, in modo che reggano meglio la cottura. Mondate e tritate grossolanamente le bietole. Sbucciate gli spicchi d'aglio, schiacciateli e fateli rosolare nell'olio caldo; unite le bietole, fate cuocere per 5 minuti, versate la passata di pomodori e condite con poco sale e pepe, coprite e lasciate cuocere per una ventina di minuti, aggiungendo poca acqua se necessario. Lessate i maltagliati in abbondante acqua salata, scolateli e metteteli nella pentola con il sugo facendoli saltare a fuoco vivo per un minuto. Spegnete la fiamma condite con il paté di olive e il formaggio, mescolate bene e servite.

Note

Lo sapevate che... Ho parlato in apertura di un minerale molto importante presente nel grano saraceno: lo zinco*. Ottimo integratore naturale, questo minerale è efficace in particolare per chi ha problemi di acne. Per essere sicuri che non manchi lo zinco nella dieta è importante mangiare frumento e avena integrale, semi di sesamo e di girasole, frutti di mare, uova ed eventualmente integrare la dieta con lievito di birra e germe di grano. Il grano saraceno non contiene glutine: con la sua farina si preparano pasta, polenta e pane che possono essere consumati anche dai celiaci. Ha un valore proteico alto come la carne e la soia e per questo se ne consiglia l'utilizzo in caso di deperimento fisico. Photo Credit: Michele Mondora via photopin cc

Articolo originale pubblicato il 5 agosto 2014

Seguici anche su Google News!