Sanremo 2020: la madre di Morgan interviene nella lite con Bugo e lo difende

Ospite di Caterina Balivo, la donna ha confessato di non avere più rapporti diretti con il figlio dopo lo sfratto e ha poi accusato Bugo di aver rovinato la cover della terza serata.

News

Ha ormai raggiunto lo status di soap opera la triste vicenda della lite tra Bugo e Morgan, esplosa durante la quarta serata del Festival di Sanremo 2020. I due cantanti hanno avuto una serie di divergenze creative che li hanno portati a dividersi sul palco dove avrebbero dovuto esibirsi, con l’ex Bluvertigo che si è lanciato in una versione della canzone Sincero in cui sbeffeggiava il sodale, cosa che ha portato all’immediata squalifica di entrambi.

Dopo che Morgan è stato ospite di Barbara D’Urso e dopo le dichiarazioni ufficiali rese da Bugo in conferenza stampa, arrivano nuove rivelazioni da parte dei diretti interessati e di coloro che sono vicini ai due protagonisti.

Il primo è Simone Bortolotti, direttore d’orchestra che ha eseguito il brano Sincero a Sanremo: ospite di Caterina Balivo il maestro ha aspramente criticato Morgan con parole durissime: “Non mi sarei mai prestato a dirigere una porcata del genere. Ho troppo amore per la musica, ogni volta che vedo queste immagini ho un colpo al cuore. Dietro queste performance c’è un lavoro di mesi, Bugo è un ragazzo incredibile e  non si meritava tutto questo.”

Molto severo il giudizio sulle capacità artistiche di Marco Castoldi, vero nome di Morgan, e sulla sua conseguente superbia: “Aveva chiesto di occuparsi della cover e dell’arrangiamento ma ciò avrebbe dovuto implicare il coinvolgimento di qualche addetto ai lavori, qualche direttore di orchestra. Lui non ha avuto l’umiltà di dichiarare che non era in grado di scrivere per l’orchestra. È andato oltre, è arrivato in ritardo con la consegna delle parti. Morgan è Morgan ma non ha le competenze per scrivere per l’orchestra.”

Bortolotti ha proseguito spiegando di aver ricevuto con 12 giorni di ritardo le parchi per l’orchestra, che sono state contestate in quanto non eseguibili. Alla diretta si è arrivati senza prove degne di questo nome, con una confusione totale riguardo alle parti spettanti a Bugo e a Morgan.

In trasmissione è intervenuta anche la madre di Morgan, Luciana Castoldi, che come comprensibile lo ha difeso strenuamente, senza giustificarlo: “Ha dedicato la vita alla musica e se ha fatto degli errori è stato anche perché è stato messo in condizione di farli. Non sono riuscita a parlare con mio figlio, però sappiate che lui è un buono e che ama talmente la musica, e che se straborda è per quello“.

A quanto sembra Morgan si sarebbe progressivamente allontanato da tutti, anche dai suoi stessi famigliari, dopo la sfratto: “Ci sentiamo via messaggi, ogni tanto. Questa rottura mi fa soffrire. Lui si è isolato. Non so nemmeno dove abita.”.E per quel che concerne Sanremo c’è anche spazio per una reprimenda nei confronti di Bugo, che “ha rovinato la cover di Sergio Endrigo. Ha fatto quella buffonata e si è inviperito. Lui ama i grandi cantautori. Ha una forma di rispetto nei loro confronti. Bugo ha fatto una performance schifosa. Ho visto uno spettacolo dove non c’era accordo”.

In studio poi è arrivata anche la chiamata di Morgan, che prima ha ringraziato e rassicurato la madre: “Non piangere mamma. Io sono felice, innanzitutto di vedere che stai bene. E poi sono felice della vita che faccio, perché io ringrazio Dio tutti i giorni del fatto che mi abbia fatto fare il musicista di lavoro“.

In seguito però si è scagliato contro Bugo, che grazie a lui ora sarebbe primo in classifica, e si è infine prodotto in un’immagine allegorica a sfondo religioso: “Sono solo in questo momento, solo Dio mi difende. Sono come Cristo sulla croce, e l’unica che è andata a togliere Cristo dalla croce è stata mia madre“.