Solvente per unghie: come sceglierlo e quali sono i migliori

Un prodotto fondamentale per la salute e la cura delle mani: le proposte della redazione

Pubblicato il 25 agosto 2020
Bellezza

Il solvente per unghie è un prodotto fondamentale del beauty case, ma spesso è poco conosciuto e acquistato senza consapevolezza, quasi a caso: capire come sceglierlo e quali sono i migliori sul mercato permette di prendersi cura delle unghie a 360°, anche quando si rimuove lo smalto. La rimozione dello smalto per unghie con solventi irritanti (così come la scelta di smalti stessi che li contengono), infatti, può danneggiare la superficie ungueale e creare problemi anche alla sua integrità. L’unghia può indebolirsi, possono insorgere macchie gialle (xantonichia), macchie bianche (leuconichia) o antiestetiche striature.

Il solvente per unghie, insomma, va scelto con cura, cercando tra i prodotti meno aggressivi e di buona qualità, proprio come lo smalto. Importante, poi, per unghie belle, luminose, sane e forti, seguire una beauty routine che permetta qualche giorno di pausa tra una nail art e l’altra, affinché la superficie possa respirare. L’unghia va nutrita e idratata con apposite creme, oltre che “dall’interno”, bevendo molta acqua e seguendo una dieta varia e equilibrata.

Come scegliere il solvente per unghie

Un tempo era l’acetone. Oggi sul mercato esistono ancora solventi per smalto a base di acetone, ma questo composto chimico agisce rimuovendo non solo la lacca, ma anche una parta di acqua e di oli naturali sulla superficie dell’unghia, disidratandola e rendendola più fragile. Va, quindi, utilizzato il meno possibile e con cautela, in ambiente ventilato per evitarne i fumi.

Oltre all’acetone ci sono altri composti che non dovrebbero far parte di un buon INCI di un solvente, come il metanolo, il toluene e la formaldeide. Leggere l’etichetta è utile per capire se un prodotto è davvero delicato. Oggi in commercio esistono solventi che rispettano l’unghia e rimuovono lo smalto efficacemente, anche naturali e biologici.

I migliori solventi per unghie

Quali sono le caratteristiche che devono avere i migliori solventi per smalti? Sicuramente devono avere un buon rapporto qualità/prezzo. Devono, ovviamente, rimuovere velocemente e efficacemente ogni tipo di smalto, anche quello più denso o con glitter e pagliuzze. Infine, non devono essere aggressivi sull’unghia e devono mantenerla idratata e protetta, motivo per cui abbiamo scelto di proporvi prodotti che non contengono acetone.

Se siete alla ricerca di un buon solvente per la cura delle vostre unghie, ecco i prodotti migliori tra cui scegliere.

Levasmalto per unghie Pupa

Levasmalto per unghie Pupa

Un prodotto che rimuove efficacemente ogni traccia di smalto senza disidratare unghie e cuticole, grazie a una formula con Olio di Mandorle dolci, dalle proprietà idratanti e emollienti, e con Vitamina E, dalle proprietà anti ossidanti. Made in Italy, non contiene toluene, formaldeide, DBP (dibutyl phthalate), canfora ed è paraben freePrezzo consigliato 6,96 euro Acquista ora

Gentle Nail Polish Remover Kiko

Kiko Gentle Nail Polish Remover

Un solvente levasmalto senza acetone ideale per le unghie più delicate. Questa formula è arricchita con Oli di Mandorla e di Argan, ad azione emolliente, e con vitamine A ed E, ad azione nutriente. Rimuove lo smalto senza aggredire l’unghia ed è delicatamente profumato. Prezzo consigliato 3,99 euro Acquista ora

Benecos Natural Nail Polish Remover

Benecos Natural Nail Polish Remover

Vegano, senza acetone e certificato BDIH, questo solvente naturale per unghie rimuove delicatamente lo smalto per unghie, mentre gli ingredienti nutrienti proteggono e aiutano a rinforzare le unghie e la pelle. La formula è arricchite con Olio naturale di scorza di limone e arancia, per dire addio al cattivo odore dei prodotti chimici.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Nail Art
  • Prodotti di bellezza