Specchio da parete o da terra: come sceglierli

Stile, spazio e funzionalità: di cosa tenere conto durante l’acquisto dello specchio per arredare casa

Pubblicato il 1 luglio 2020

All’ingresso, in soggiorno, al bagno, in camera da letto, nella cabina armadio: quasi in ogni stanza o angolo della casa c’è posto per uno specchio da parete o da terra, ma come sceglierli affinché siano funzionali e si abbinino al meglio all’arredo e alla personalità dei padroni di casa?

In commercio, infatti, esistono specchi di tutti tipi e, a volte, può essere difficile capire come orientarsi. Specchi economici o luxury, grandi o piccoli, incorniciati o a giorno, stretti e lunghi o larghi. E poi, naturalmente, da parete o da terra, una differenza fondamentale quando si guarda alla funzionalità.

Lo specchio può essere scelto in base a tanti fattori, di cui tenere conto insieme ai gusti personali.

  • Foto Pinterest

    Stile. Lo stile della casa, ovviamente, è fondamentale nella scelta dello specchio. In una casa classica, un po’ come quando si parla di quadri, è perfetto uno specchio altrettanto classico, magari con una cornice dorata. Gli specchi vintage, opachi e macchiati, sono perfetti per un ambiente industrial, mentre modelli pop, originali o dalle cornici lineari sono l’ideale in una stanza dal gusto minimal o modera.

  • Foto Pinterest

    Spazio. Anche il rapporto con lo spazio influisce sulla scelta. Prima di tutto perché lo specchio, riflettendo gli ambienti, moltiplica l’illusione dello spazio e lo fa apparire più ampio. Se dovete arredare una stanza piccola, quindi, non dimenticate uno specchio ampio alla parete. Gli specchi da terra sono utili e originali, tuttavia occupano spazio. Se ne avete poco, preferite quelli a parete. Infine, se lo spazio alla parete non è molto, puntate su divertenti specchi “destrutturati”, divisi in tanti piccoli specchi rotondi o rettangolari da appendere.

  • Foto Pinterest

    Funzione. Lo specchio, oltre a essere un complemento d’arredo affascinante, deve prima di tutto essere utile. Fate in modo che in casa vi sia sempre uno specchio lungo, per potervi specchiare a figura intera e controllare il look, e uno specchio comodo per truccarvi o guardare bene da vicino il viso. Entrambi devo essere in zone ben illuminate, magari con appositi faretti o applique.

Specchio da parete, come sceglierlo?

Il modello da parete è un complemento must have in bagno, per pettinarsi, fare la barba etc, ma anche all’ingresso, per darsi un’ultima occhiata prima di uscire (e magari togliere qualcosa di troppo che appesantisce l’outfit, come consigliato da Coco Chanel). Grande, per pareti ampie, o dalle piccole dimensioni, si appende come un quadro e illumina la stanza.

Specchio rettangolare

Foto Pinterest

Un elemento evergreen, rettangolare o orizzontale, da scegliere in base allo stile della casa.

Grande

Foto Pinterest

Su una grande parete ci vuole un grande specchio. Questo complemento regalerà fascino e mistero, moltiplicando all’infinito spazio, luce e elementi della stanza.

Shabby

Specchio shabby (Pinterest)

Lo stile shabby è morto e sepolto? Assolutamente no. Anzi, si reinventa in versioni meno bon ton ma molto seducenti, con derive country o orientaleggianti.

Specchi da terra

Gli specchi da terra, di solito stretti, lunghi e a figura intera, non possono mancare in camera da letto. Tuttavia sono un complemento originale per arredare angoli particolari e regalare luminosità a quelli più bui.

Vintage

Foto Pinterest

Si fa presto a dire vintage: industrial, anni Sessanta, barocco, gli specchi nelle declinazioni vintage danno il meglio e hanno una forte personalità.

Moderno

Foto Pinterest

Uno stile semplice, lineare, che si sposa con forme minimal e ambienti contemporanei. Con un modello moderno raramente si può sbagliare.

Seguici anche su Google News!