I ritmi frenetici della vita quotidiana, a causa del lavoro, della famiglia o degli impegni più diversi, mettono a dura prova anche la stabilità delle coppie più solide e durature. Il contatto fisico viene meno e il desiderio sessuale, perciò, non viene alimentato. Il rischio è una vita sessuale piatta, o quasi, e un’intesa sempre più debole con il partner. La sera non si hanno energie per fare l’amore, a pranzo o a colazione a malapena ci si parla per via dei tempi ristretti e dei pensieri che ingombrano la mente.

Sono in molti a credere, tuttavia, che staccare e concedersi una piccola vacanza sia il modo migliore per recuperare un rapporto, per ravvivare l’atmosfera sotto le lenzuola e riscoprire desideri ed esigenze del partner. Si può scegliere una meta romantica, un week-end all’insegna del relax e del benessere, o una vacanza avventurosa e adrenalinica. In tutti i casi, l’obiettivo sarà sempre quello di riaccendere la passione e, prima ancora, le sensazioni e le emozioni che hanno sostenuto la {#coppia} per tanto tempo.

Prima di tutto, dunque, è importante riscoprire il contatto fisico e il dialogo. L’abbraccio, ad esempio, è un atto tanto semplice quanto sottovalutato. La vita quotidiana erge, probabilmente, un muro fra i partner che dimenticano che il più delle volte basterebbe il contatto con la pelle per sentirsi più sereni e affrontare i problemi al meglio. La spiegazione scientifica a questa teoria romantica risiede nel fatto che, abbracciandosi, due persone rilasciano l’ossitocina, un ormone che favorisce l’intesa e la simbiosi fra i partner.

In vacanza è più facile riscoprire questa dimensione tattile e non mancano le occasioni per legarsi fisicamente al partner durante le attività previste per la giornata. Che si tratti di restare a letto per l’intera mattina, passeggiare lungo un lago o fare escursioni in montagna, è importante far entrare nella routine di coppia i piccoli gesti. Carezze e abbracci, ma anche sorrisi e passeggiate mano nella mano aiuteranno i partner a riscoprire sensazioni dimenticate.

Il sesso, come dicevamo, può essere un tasto dolente per molte coppie e la vacanza è un’ottima occasione per recuperare. La mente serena e libera da pensieri lavora meglio per riaccendere il desiderio e sperimentare attraverso la fantasia. Le alte temperature tipiche della stagione estiva, la maggiore libertà dai vestiti, così come i luoghi incantevoli e romantici che la natura riserva contribuiscono a disinibire i partner, a liberarli dal peso degli impegni e a renderli più propensi alla sperimentazione.

Una vacanza al mare, per esempio, potrebbe essere un’ottima occasione per sperimentare il sesso in acqua. Il contatto con la pelle, unito a quello dell’acqua e delle onde del mare, risveglia i sensi e la passione. Bisogna aver cura, ovviamente, di scegliere un luogo appartato, magari sotto le stelle, e di indossare il preservativo prima di entrare in acqua affinché non scivoli via e possa svolgere la sua funzione protettiva. In questo caso, il timore di venire scoperti o di fare qualcosa di poco convenzionale non farebbe altro che aumentare l’eccitazione e l’adrenalina, allentando tutti i freni inibitori.

Tuttavia, fingere di non conoscersi e di essere single potrebbe essere altrettanto eccitante. I due partner potrebbero incontrarsi casualmente al bar in spiaggia, flirtare e intraprendere una travolgente storia di {#sesso}. Diventare, insomma, amanti oltre che anime gemelle, amici e confidenti.

Una volta rientrati, però, da quella che si spera sia stata una vacanza indimenticabile, come fare per prolungarne i benefici e continuare a seguire quelle buone abitudini? La psicoterapeuta Maria Saccà spiega:

“Mai lasciarsi risucchiare dalla quotidianità: per la vita a due “restare in ferie” è molto salutare. Valutiamo cosa ci ha fatto stare meglio con il partner: l’assenza di regole, la flessibilità degli orari, la libertà nel vestirsi che si traduce anche in messaggi sessuali… E non dimentichiamolo.”

E continua:

“Consiglio sempre, simbolicamente, di non disfare subito i bagagli: non diamo subito un senso di fine alle vacanze e di inizio alla normalità! Cerchiamo il più possibile di mantenere la nostra testa aperta come in estate: anziché pensare alla lavatrice, prepariamo una cena speciale, usciamo con lui. Liberiamoci del tailleur del giorno e sorprendiamolo con un vestito più allegro. E, se alla sera temiamo di essere stanche, facciamo l’amore al mattino.”