La vodka fa bene per la cura dei capelli. No, non è uno scherzo: semplicemente, a volte, capita di scoprire che dei prodotti insospettabili sono degli alleati di bellezza molto preziosi. Quindi, se eravate abituate ad associare la vodka a delle serate spensierate con le amiche o ad alcune ricette culinarie in cui la usate come ingrediente, forse è il caso che iniziate ad aprirvi a nuovi orizzonti.

Ecco qualche esempio di come potete usarla sui vostri capelli per trarne dei benefici.

  • Per sciacquare i capelli e renderli più luminosi. La vodka ha un livello di pH piuttosto basso e questo aiuta il cuoio capelluto, soprattutto se hai dei capelli particolarmente lucidi e danneggiati, ma anche se li hai crespi e ribelli. Quindi il consiglio è di usarla nella fase del risciacquo. In teoria non ci sono limiti, potreste farlo tutte le volte che volete, a meno che non abbiate la tinta e in quel caso sarebbe meglio applicarla solo una volta alla settimana. Non vi preoccupate per l’odore: se ne va in fretta.
  • Per schiarirli. Sempre questo pH basso rende la vodka un prodotto ideale per schiarire i vostri capelli. Basta mescolarla al vostro shampoo e massaggiare in maniera energica, senza tralasciare il cuoio capelluto.
  • Per combattere la forfora. La vodka aiuta anche chi ha problemi di forfora. Ebbene sì: basta mescolare una piccola quantità con tre cucchiaini di rosmarino tritato, lasciando riposare il composto per una notte per poi filtrarlo. Si applica sul cuoio capelluto con dei delicati massaggi e si risciacqua con acqua fresca.
  • Un toccasana per i capelli grassi. Chi ha i capelli grassi può aggiungere della vodka allo shampoo e questo garantirà una maggiore pulizia, favorendo l’eliminazione del sebo in eccesso.
  • Stimola la crescita. Sempre mescolando vodka e shampoo si può stimolare la crescita dei capelli, garantendosi persino una chioma bella folta. Per questo uso è possibile aggiungere direttamente un bicchierino di vodka al flacone dello shampoo.