Avete mai provato a contare quante volte rispondete con una frase fatta? Sì, quando non sai cosa dire per uscire dalla conversazione c’è lei, la scorciatoia: che può essere un proverbio, una risposta di circostanza, l’idioma. E quante volte ce le ripetiamo da soli?

Non è il periodo giusto? “Ciò che non ti uccide ti fortifica”; “Non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta”; “La pazienza è la virtù dei forti”; “Gli ultimi saranno i primi” e una sfilza di luoghi comuni che non servono a nulla ma che nell’immediato ti salvano la vita. Incontri l’amico che ha avuto una giornata di merda ma non hai voglia di pensare ai fatti suoi, che già bastano i tuoi di problemi, eccola, una risposta confezionata che toglie l’imbarazzo. Lui è contento e tu sembri interessato. Il problema è che questo barile di proverbi e frasi di circostanza sono frutto di secoli, poco si adattano al continuo mutare della società, soprattutto ai giovani super tecnologici che “Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino” devono googlarlo e finiscono su un forum di gatti siamesi con la bronchite.

E’ giunto il momento di dare una rispolverata, aiutiamo le nuove generazioni con parole giovani e nerd.

Non capirci un tubo= Non sapere come si configura.

Batti il ferro finché è caldo= Fai un selfie finché sei figo.

Carta canta=Screenshot canta.

Non c’è trippa per gatti=Non c’è free wi-fi nel raggio di 5 km.

Piantare in asso= Visualizzare e non rispondere.

Chi ben comincia è a metà dell’opera = Aggiornamento 15 di 100….

Scavare il fondo del barile = Fare fotomontaggi con paint.

Il mattino ha l’oro in bocca = Il mattino ha 50 notifiche su Twitter, 40 su Whatsapp, 20 su Facebook e 13 su Telegram.

E’ acqua passata = E’ il modello vecchio, un 5S, forse anche un 4S.

A caval donato non si guarda in bocca = A smartphone regalato non guardare i GB.

Portare la propria croce = Fare video con una fotocamera da 2 MB.

Salto nel buio = Uscire di casa col 10% di batteria.

Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che perde ma non sa quel che trova = Se passi da iPhone ad Android sii cosciente del rischio.

Chi è causa del suo mal pianga se stesso = Peggio per te che hai scelto wind.

Non ci restano nemmeno gli occhi per piangere = Non ho installato nemmeno un plugin.

Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei = Dimmi chi chatti e dirò chi ti fai.

Aiutati che il ciel t’aiuta = Se costa troppo prendi la versione craccata.

Altezza mezza bellezza = Cover nuova mezza bellezza.

A mali estremi estremi rimedi = Se si impalla, resetta tutto.

Ambasciator non porta pena = “Non è nostra competenza, lo inviamo al centro assistenza”.

Scherza coi fanti ma lascia stare i santi = Scherza coi santi ma lascia stare Steve Jobs.

L’apparenza inganna = Bel modello, sembra sottile ma è pesante.

Chi si fa i cazzi suoi campa cent’anni = Chi si fa gli aggiornamenti suoi ha l’estensione di garanzia.

Tra i due litiganti il terzo gode =Tra i due troll il terzo mangia i pop corn.

Gallina vecchia fa buon brodo = Il Nokia 3310 resta l’indistruttibile.

Gioco di mano, gioco da villano = Gioco di mano, bravo, dove l’hai imparato quello? Grande mossa.

A tutto c’è rimedio fuorché alla morte = L’hai salvato con la memory card, vero? Noooooooooooo!

photo credit: kjetikor via photopin cc