Frecciatine per lui: 5 modi per “punzecchiarlo”

Parole e gesti per sedurre o dire qualcosa senza dirlo davvero: ecco come cogliere nel segno

Pubblicato il 3 luglio 2020

Le frecciatine per lui sono un modo per “punzecchiarlo”, per farlo venire allo scoperto ma anche per sedurre: peccato che vengano in mente sempre troppo tardi, quando si è passati a un altro argomento. “Avrei potuto dire”, “Avrei potuto fare”, parole e gesti che, al momento giusto, avrebbero punto sul vivo.

La loro caratteristica è quella di cogliere nel segno, ma senza farci esporre troppo: le frecciatine sono rapide, ma non indolore. Solo che, prendendo di sorpresa, spesso non danno modo di replicare. Quando si punzecchia qualcuno si vuole dire qualcosa senza essere espliciti. Infatti, solitamente le parole dette o i gesti fatti come frecciatine lavorano nel tempo e fanno riflettere anche a scoppio ritardato la persona cui sono indirizzate.

Le frecciatine, in generale, sono un modo utile – a volte divertente, a volte meno – per:

  • attirare l’attenzione su una cosa che è passata inosservato;
  • sottolineare qualcosa che succede molto più spesso di quanto sia opportuno;
  • dire “te l’avevo detto”, ma senza dirlo;
  • prendere in giro con ironia;
  • sedurre.

Tecniche di seduzione: come punzecchiarlo

Le frecciatine sono una tecnica di seduzione classica, applicata inconsciamente o con sapiente malizia. Non si tratta certo di una novità, visto che hanno dato luogo a proverbi diffusissimi come “Chi disprezza compra”.

Punzecchiare un uomo o una donna funziona bene in fase di seduzione, a patto che:

  • la persona a cui è indirizzata la frecciatina non sia permalosa;
  • non si colpisca con sentimenti negativi come rabbia e risentimento;
  • non si esageri.

Punzecchiando qualcuno, infatti, si può creare una certa complicità, ci si può trovare sulla stessa lunghezza d’onda, può nascere un momento di estrema attrazione sessuale.

Photo by Oleg Magni on Unsplash

Punzecchiare il partner

Se le frecciatine sono un classico dei primi appuntamenti per conoscersi e sedursi, questo punzecchiarsi e provocarsi non manca neppure nelle coppie di lunga data.

Dopo molto tempo passato insieme, è facile che si diventi un po’ tutti dei “Sandra e Raimondo”. Non trovandoci in una sit-com, però, è importante che le frecciatine non sostituiscano il confronto e il dialogo nella coppia. Se si vuole far sapere qualcosa di importante al partner, qualcosa che ci turba profondamente, qualcosa che compromette l’equilibrio del rapporto, questo non è lo strumento giusto. Se si prova risentimento, rancore, rabbia per qualcosa, meglio parlarne apertamente. Se, invece, volete fargli notare che per l’ennesima volta ha lasciato i panni da stendere chiusi in lavatrice, ma che lo perdonate “per stavolta”, allora una frecciatina è quello che fa per voi.

Come lanciare 5 frecciatine per lui

Le frecciatine si possono lanciare con parole e gesti, se siete abbastanza pronte per farlo al momento giusto, ma anche con post, messaggi sui social o su WhatsApp.

Come già accennato, quando si punzecchia qualcuno è fondamentale non cadere nell’offesa e sapere quando fermarsi. Siete alla ricerca delle parole giuste? Ecco qualche idea da cui prendere spunto.

  1. “Meglio un’assenza che una presenza distratta” (se lo vedete particolarmente distratto).
  2. “Amore significa non dover mai dire mi dispiace” (da Love Story, se dovreste scusarvi di qualcosa, ma non avete intensione di farlo).
  3. “Se hai trovato la pazienza, era la mia”.
  4. “Io non sono Google, non cercarmi solo quando ti fa comodo”.
  5. “Non posso mica piacere a tutti, c’è anche chi ha dei gusti pessimi”!
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Frasi e aforismi
  • Seduzione

Credits foto: