Una famosa canzone italiana recita che gli uomini dovrebbero trattar male le donne, farle aspettare e non dar loro attenzioni per poterle conquistare, che l’indifferenza è la miglior arma di seduzione e che più l’uomo fugge tanto più la donna lo insegue.

Questa teoria, in realtà, può essere considerata valida anche al contrario se pensiamo che sono anche gli uomini a essere attratti dalle cosiddette bad girls. Le cattive ragazze di cui parliamo non sono “cattive” nel senso pieno del termine, ma solo in contrapposizione a quelle dolci, carine e che diventano lo zerbino del proprio uomo.

Galleria di immagini: Bad girls

Sono, in realtà, donne indipendenti e sicure di sé, che danno priorità alla propria dignità piuttosto che alle relazioni e che, soprattutto, non hanno paura di rimanere sole. Frequentano un uomo perché hanno scelto di farlo, non perché hanno bisogno di lui e delle sue continue conferme.

Sono, a dirla tutta, donne che gli uomini non riescono a controllare, o almeno non del tutto, e che proprio per questo risvegliano in loro il desiderio di possederle e “addomesticarle”. Questo è proprio il tipo di donna che un uomo sogna di sposare, perché saprà farlo ridere, sarà al suo stesso livello intellettuale, fisico e finanziario e non dovrà elemosinare attenzioni e dimostrazioni d’affetto perché sarà sicura della propria scelta.

A questo proposito, ci sono alcuni miti da sfatare sulla ragazza dolce e accondiscendente e che vedono ancora la “donna-zerbino” come l’atteggiamento vincente in un rapporto di coppia. Chi ha detto, per esempio, che la ragazza dei sogni deve essere perfetta? Gli uomini cercano magia e alchimia, cercano sensazioni speciali che non derivano dalla perfezione ma dal complesso mix di tanti elementi, come l’interesse, l’intelligenza e l’umorismo. Con una ragazza dolce e perfetta un uomo tende ad annoiarsi fin da subito, compromettendo per sempre il rapporto di coppia.

Un altro mito da sfatare riguarda il sesso e la facilità con cui una donna accetta di condividere momenti sotto le lenzuola con il suo lui. Una donna indipendente e sicura di sé non cederà mai alla prima occasione, non indosserà abiti eccessivamente scollati e provocanti ma concederà alla sua preda del tempo per osservarla, conoscerla e desiderarla sempre di più.

I pensieri più ricorrenti nella mente degli uomini su una donna che accetta di diventare il suo sex toy, invece, non promettono nulla di buono. Un uomo penserà che quella donna entra facilmente nel letto di chiunque e che, dunque, non potrà mai essere la donna della sua vita.

Il terzo luogo comune più frequente è quello di credere che assomigliare il più possibile all’uomo che si sta corteggiando sia una scorciatoia per un rapporto di coppia felice. La ragazza carina tende a farsi piacere ciò che piace a lui, ad assomigliare all’idea che lui ha delle donne e, ancor peggio, ad annullare i tratti distintivi della propria personalità per il timore di non piacergli. Niente di più sbagliato.

Una bad girl è consapevole della propria identità e un uomo innamorato è interessato a scoprirne proprio le peculiarità. Se lui riesce a rendere felice una donna si sentirà più sicuro di sé, e è per questo che farà di tutto per conoscere tutte le esigenze e i desideri della sua cattiva ragazza.