Negli Usa le chiamano “cougar”, le panterone che preferiscono accompagnarsi con ragazzi più giovani. Sdoganato dalle celebrità come Madonna o Demi Moore, il cosiddetto toy boy sta diventando una (piacevole) ossessione anche delle single italiane.

Lo svela Eliana Monti dal suo sito di incontri: tre single su quattro iscritte all’agenzia di incontri hanno avuto o vorrebbero avere una relazione con un partner più giovane. Alla faccia della carta di identità.

Galleria di immagini: Attrici mature

“Oggi le donne single hanno raggiunto una consapevolezza diversa che permette loro una maggiore libertà anche nelle scelte in campo amoroso: il confronto con un giovane non spaventa più, anzi affascina!”.

Certo, rimane un 25 per cento che non la pensa affatto così, anzi pensa che una donna che esce con un bel ragazzone è destinata al tradimento e a penose incomprensioni.

E gli uomini, come vedono la relazione con una donna più matura? Il 61 per cento degli iscritti al club per single è propenso a questo tipo di rapporto: generalmente i single in cerca di relazioni tendono a non essere rigidi, anche se il rapporto fisico è spesso più importante per gli uomini che per le donne, quindi dal punto di vista maschile – quando c’è un po’ di sincerità – molti ammettono di non essere sicuri di poter resistere alle tentazioni.

Ma attenzione, non si parla solo di relazioni fatue: le agenzie matrimoniali registrano sempre più coppie con differenze anagrafiche importanti che proseguono nella loro relazione. Essendo un fenomeno recente, soltanto il tempo potrà dire se è stata una buona idea.