Nella dieta dimagrante, zucchero o miele? Quale dei due alimenti è il migliore ai fini della perdita di peso? Cerchiamo di sfatare falsi miti e di vederci chiaro per poter effettuare la scelta più giusta.

In una dieta dimagrante lo spazio destinato agli zuccheri è notoriamente molto piccolo. Tra questi due dolcificanti, il miele ha un contenuto calorico inferiore ovvero circa 304 Kcal per 100 grammi contro le 392 dello zucchero tradizionale e le 362 dello zucchero di canna, ma allo stesso tempo un solo cucchiaino di miele apporta più carboidrati rispetto al suo “competitor”, in quanto ha un peso specifico superiore.

Il miele contiene molte vitamine, minerali e antibiotici naturali, è quindi un alimento più sano e completo rispetto allo zucchero ma a patto che non sia prodotto con processi industriali che ne alterino i valori.

All’interno di una dieta dimagrante volta a perdere peso, sostituire lo zucchero con il miele può essere utile solo se consumato in piccole quantità, mentre per chi soffre di diabete è altamente sconsigliato a meno che non sia prescritto dal medico curante.

L’elevato potere dolcificante del miele è dovuto alle grandi quantità di fruttosio che contiene. Utilizzando questo prezioso alimento per dolcificare latte, yogurt, macedonia di frutta e tutte le bevande, otteniamo subito un effetto dolce con poche quantità rispetto allo zucchero e per questo riusciamo a tagliare qualche caloria dal computo totale. Ma sempre a patto che si dosino bene le quantità.

Inoltre il grande vantaggio del miele risiede nel poter apportare all’organismo energia prontamente disponibile, senza richiedere processi digestivi. Ecco perché è così utilizzato anche da persone debilitate o da chi per esempio è sottoposto a grossi sforzi fisici e mentali. Da questo deriva il suo valore sia per le persone sane che deperite o ammalate.

Per concludere, la scelta tra miele o zucchero all’interno di una dieta volta al dimagrimento non risulta alla fine così essenziale. La differenza calorica tra le due sostanze, a parità di quantità consumate non è indicativa poiché un cucchiaino di zucchero non corrisponde a un cucchiaino di miele in quanto a potere dolcificante, per cui rimane alla propria capacità saper dosare entrambi.

Se proprio un criterio di scelta deve essere indicato, a prescindere dal gusto personale, si può dire certamente che il miele è un alimento più completo rispetto allo zucchero perché come abbiamo visto contiene vitamine e sali minerali completamente assenti nell’altro e quindi può avere una duplice funzione di dolcificare e anche di produrre un beneficio al nostro corpo in maniera del tutto naturale, e certamente questo non è un vantaggio da poco.

Fonte: Mypersonaltrainer.