Nina Zilli, ex giudice dell’ultima edizione del talent show “Italia’s got talent”, è stata beccata in spiaggia a Formentera. I paparazzi del settimanale “Novella 2000” hanno immortalato la cantante in topless con accanto un uomo senza costume, tanto da far intuire facilmente che si trovasse su una spiaggia per nudisti.

Foto all’ordine del giorno per i rotocalchi di gossip ma che, invece, questa volta hanno fatto alzare un vero e proprio putiferio. Tutto è partito dalla replica della Zilli, che sulla sua pagina ufficiale Facebook, ha voluto smentire tutto, sottolineando che nelle foto lei in verità stava solo cambiando il costume e che l’uomo nudo sulla spiaggia è solo un’immagine applicata ad hoc accanto a lei:

“Mi han beccato mentre mi cambiavo il costume, in un angolo completamente deserto della spiaggia… che di per sé era deserta in generale, per niente affollata… il tizio nudo con ombrellone è un fake, un copia e incolla per rendere più accattivante la notizia […] Vi garantisco che quelle foto mi creano un grandissimo imbarazzo, non mi sono messa in topless e non mi ci metterò MAI. A me sarebbe bastato così, senza il naturista piazzato ad hoc…”.

Ma il direttore di “Novella 2000″ Roberto Alessi non ci sta e ha risposto a tono alle accuse della cantante. Rivolgendosi direttamente a Nina, il giornalista innanzitutto ha voluto ribadire che di certo non è sua abitudine manomettere le foto e che, soprattutto, Formentera è risaputamente piena di paparazzi ed è la meta ambita da chi vuole finire sulle pagine dei giornali:

“È la prima volta che mi accusano di fare ‘copia e incolla per rendere più accattivante la notizia’. Non si butti giù: un suo topless (piccolo, ma biodegradabile) non ha bisogno di fake per essere accattivante. E poi non c’è niente di male a rimanere in topless tra un paio di nudisti […] Le lascio qualche indicazione turistica su Formentera:

1- Non esistono spiagge deserte.

2- Non esistono spiagge senza nudisti.

3- I vip ci vanno perché ci sono più paparazzi che bagnini.

4- Al momento sono presenti 21 paparazzi su un’isola lunga 19 chilometri e larga uno. Un paparazzo a spiaggia“.

Nessuna scusa, quindi, per Nina Zilli che sicuramente poteva evitare questo gran putiferio scaturito da foto per niente offensive o scandalose.