Fin dagli inizi della società civile, nell’immaginario collettivo è sempre stato l’uomo a essere l’elemento meno affidabile e serio in una relazione sentimentale. Prima di iniziare una vera e propria storia d’amore, sono riluttanti e cercano di non porre le radici per legami solidi, mentre dopo aver deciso di condividere nuova emozione con una donna finiscono per scappare quando bisogna impegnarsi per la riuscita del rapporto. Ma quali sono le principali motivazioni che spingono gli uomini a non impegnarsi in un rapporto sentimentale con una donna?

Secondo diverse scuole di pensiero che studiano la psicologia maschile nelle relazioni, l’impegno affettivo e il legame che viene a crearsi con una donna rappresenterebbero un pesante macigno posto sulla libertà di un uomo: la strada che porta a vivere nuove esperienze e “farsi le ossa” verrebbe quindi stroncata con il fidanzamento o il matrimonio.

Nell’uomo, quindi, scatterebbe una vera e propria sensazione di timore verso l’impegno: il sentimento è talmente forte da rappresentare un deterrente nelle relazioni sociali perché spinge il soggetto ad allontanarsi dalla propria compagna, nonostante siano ben noti i lati positivi di una relazione amorosa.

Un’interessante ricerca ha mostrato il nesso tra il livello di cultura e di esperienza di vita acquisita e la scarsa serietà maschile in un rapporto: considerando la fascia di età che va dai 18 ai 25 anni, coloro i quali hanno scelto la carriera militare tendono a impegnarsi di più in una relazione rispetto a chi ha intrapreso gli studi universitari. Sembra quasi che chi prende coscienza delle proprie possibilità preferisce continuare a cercare nuove esperienze anziché fermarsi a consolidare ciò che già possiede.

Non è affatto vero che tutti gli uomini tradiscono la propria donna a causa dell’incapacità di assumersi le proprie responsabilità. Anche se buona parte degli uomini non riesce a impegnarsi in una relazione, la loro scelta non verte sul tradimento, ma sulla strada più semplice per cercare di mantenere la propria libertà nel compiere determinate scelte.

Un ulteriore motivo che porta gli uomini a non impegnarsi in nuovi rapporti è la sofferenza vissuta per relazioni passate. Chi ha provato a toccare il fuoco sa bene cosa significa scottarsi, ed è davvero difficile convincere una persona a riprovarci: allo stesso modo, un uomo che ha sofferto per amore, ed è stato deluso dal comportamento di una donna, cerca di non ricadere in quella che sembra essere una trappola sentimentale per evitare di soffrire ancora.

Infine, bisogna sempre considerare il caso in cui un uomo non è attratto da una donna ma non ha il coraggio per comunicarlo dandole il benservito. Ancora una volta, questa possibile motivazione sul non volersi impegnare in un rapporto di coppia smentisce l’immaginario collettivo che disegna l’uomo come insensibile ai sentimenti altrui. È proprio per evitare di ferire l’amor proprio di una donna che l’uomo evita di allontanarla bruscamente: tuttavia, il prezzo da pagare è quello di essere considerato poco serio e incapace di mantenere gli impegni presi.