C’era una volta il selfie, quindi arrivò il belfie e si evolse in Sex-selfie: la storia dell’autoscatto al momento attraversa dei sentieri un po’ impervi (giusto per rimanere in tema) e si trasferisce tra le lenzuola.

La moda che inizia a spopolare in Inghilterra e che temo prenderà presto piede nel nostro Paese prevede, infatti, una bella selfie mentre si copula allegramente, da qui il nome, facilmente intuibile, di sex-selfie. Su Twitter o Instagram ci si può facilmente fare un’idea della tendenza utilizzando l’omonimo hashtag (#SexSelfie) e scoprendo così un mondo di individui, etero e non, divertirsi/eccitarsi in questa maniera cercando l’approvazione del popolo Social.

Non si sa, in realtà, quali siano le origini di questa pratica ad alto tasso esibizionistico, qualcuno sostiene che le prime geniali coppie che abbiano condiviso i loro momenti più hot siano stati i giapponesi (chisà perhé non avevo tanti dubbi) e poi gli europei.

I sessuologi, d’altro canto, sembrano non condannare gli autoscatti sexy realizzati durante i momenti di intimità, Eric Anderson dell’Università di Winchester a tal proposito ha dichiarato: “I giovani sono probabilmente molto coinvolti nel sexselfie, dimostrazione che le tecnologie digitali stanno contribuendo a creare una società sessualmente più aperta”.

Commenterei: “Alla faccia dell’apertura!”.

photo credit: Adam Frazer via photopin cc