Se una donna inizia ad arrossire, l’uomo percepisce senz’altro questo comportamento come sexy: ora una ricerca ha scoperto che durante l’ovulazione il viso femminile arrossisce di più, anche se questa differenza non si vede a occhio nudo.

Questo cambiamento sul volto può essere un eventuale segnale di picco di fertilità e forse, suggeriscono i ricercatori, proprio per questo è meno evidente. Nei primati, infatti, i maschi esprimono interesse per le femmine solo quando l’ovulazione è manifesta. Tra gli esseri umani, tuttavia, l’ovulazione non è così plateale, tanto più che il sesso non si limita al periodo di tempo in cui le donne sono più fertili.

I ricercatori hanno studiato i cambiamenti nel colore dei volti di 22 donne nel corso di un mese, fotografando sempre la stessa porzione di pelle senza trucco con una speciale fotocamera scientifica in grado di catturare le sfumature in modo più accurato di un normale apparecchio.

Il rossore sul viso delle donne è cambiato per tutto il mese, ma ha raggiunto il picco di intensità durante l’ovulazione, iniziando a scendere a livelli più bassi con l’arrivo delle mestruazioni. L’arrossamento, che corrisponde strettamente ai cambiamenti della temperatura corporea durante tutto un ciclo di ovulazione, non era tuttavia di un livello sufficientemente elevato per essere rilevato dall’occhio umano.

Come ha spiegato la studiosa a capo del team di ricerca, Hannah Rowland, del dipartimento di Zoologia dell’università inglese di Cambridge:

Inizialmente abbiamo pensato che il colore della pelle del viso potesse essere un segnale verso l’esterno per far individuare al maschio l’ovulazione, come in altri primati, ma questo studio dimostra che gli uomini non si accorgono del rossore, e quindi questo atteggiamento potrebbe essere un piccolo pezzo di un puzzle molto più grande.

Dal momento in cui gli esseri umani – e altri primati – sono attratti da rosso, i ricercatori hanno suggerito che le donne potrebbero inconsciamente aumentare questo arrossamento del viso naturale con il trucco o abiti rossi. Conclude Robert Burriss, psicologo della Northumbria University accanto alla Rowland nello studio appena pubblicato sulla rivista PLOS One:

Già nel 1970, gli scienziati hanno speculato sui segnali involontari della fertilità, che potrebbero essere sostituiti da segnali volontari come l’abbigliamento e il comportamento. Alcune ricerche hanno dimostrato, per esempio, che quando le donne si trovano nella fase fertile del ciclo sono più civettuole e le loro pupille si dilatano più facilmente, ma solo quando stanno pensando di interagire o interagiscono con uomini attraenti. Avremo bisogno di fare ulteriori ricerche per scoprire se il rossore della pelle fa parte dello stesso tipo di comportamento.