Acqua di cocco: benefici, calorie e come usarla per dimagrire

Una bevanda naturale gustosa, ricca di benefici e povera di calorie

Pubblicato il 19 maggio 2020

Tenere nella propria dispensa o in frigorifero l’acqua di cocco vuol dire assicurarsi una serie di benefici inaspettati, in generale per il corpo, ma anche per la dieta: ecco tutto quello che c’è da sapere su questa bevanda, dalle calorie a come usarla per dimagrire.

L’acqua di cocco non è altro che il liquido che si trova nelle noci quando sono ancora verdi, quando la polpa del frutto non ha raggiunto ancora la maturazione. Dissetante, rinfrescante, saporita e ricca di sostanze nutritive, è una bevanda al 100% naturale adatta a chi ha un occhio di riguardo per la salute ma non vuole rinunciare al gusto.

Dalle noci di cocco, arriva sugli scaffali dei supermercati in bottiglie e bricchi, e non va confusa con il latte di cocco, che si ottiene invece dalla pressatura della polpa con l’aggiunta di acqua o latte, vegetale o non, ed è più grasso.

Acqua di cocco: benefici e calorie

Negli ultimi anni, l’acqua di cocco è entrata nei trend di dieta e alimentazione stabilmente. Merito dei suoi nutrienti che, a fronte di pochissime calorie (è formata infatti per il 94% di acqua), permettono di fare il pieno di vitamine e sali minerali.

Una tazza (240 ml circa) di acqua di cocco contiene 46 calorie, nonché:

  • Carboidrati: 9 grammi
  • Fibra: 3 grammi
  • Proteine: 2 grammi
  • Vitamina C: 10% della RDA (dose giornaliera consigliata)
  • Magnesio: 15% della RDA
  • Manganese: 17% della RDA
  • Potassio: 17% della RDA
  • Sodio: 11% della RDA
  • Calcio: 6% della RDA

Il primo tra i benefici dell’assumere acqua di cocco, quindi, è inserire nella dieta fibra, vitamina C e importanti minerali. Tra gli altri vantaggi, oggetto di studi scientifici, contiamo:

  1. Proprietà antiossidanti, che proteggerebbero dai radicali liberi;
  2. Controllo del livello dello zucchero nel sangue (e quindi ipotetica prevenzione del diabete) grazie al magnesio;
  3. Prevenzione dei calcoli renali;
  4. Abbassamento dei livelli di colesterolo;
  5. Riduzione della pressione sanguigna;
  6. Dissetante e gustosa fonte di idratazione, nonché di reintegrazione di liquidi e elettroliti dopo gli allenamenti.

Come usare l’acqua di cocco per dimagrire

Oltre ad apportare benefici per tutti, l’acqua di cocco può essere utile durante la dieta dimagrante. Come e perché? I motivi sono diversi:

  • depura e disintossica l’organismo;
  • stimola la diuresi;
  • riduce la fame nervosa grazie a fibre e magnesio;
  • contrasta la cellulite con il potassio;
  • stimola il metabolismo con l’acido laurico.

Insomma, un vero e proprio alleato per dimagrire più velocemente e perdere qualche centimetro in più su pancia, vita, fianchi. Il suo bassissimo contenuto calorico rende l’acqua di cocco ideale per un regime ipocalorico.

Il modo migliore per usare l’acqua di cocco per dimagrire è non abusarne, ma bere un bicchiere a temperatura ambiente al mattino, a digiuno, prima di colazione.

Naturalmente, si tratta di un contributo che funziona solo se si segue una dieta dimagrante equilibrata e adatta alle proprie esigenze, dedicandosi a uno stile di vita sano e abbandonando la sedentarietà e le cattive abitudini che fanno ingrassare. Vietato, però, il fai da te se si devono perdere molti chili. In questo caso è importante rivolgersi a un professionista, come un dietologo o un nutrizionista, per una dieta personalizzata davvero efficace a lungo termine.

Storia

  • Come dimagrire
  • Cosa mangiare per dimagrire
  • Dieta Dimagrante