Adele è dimagrita con la dieta da mille calorie al giorno

Cos’è e come funziona la dieta che limita la quotidiana assunzione di calorie a mille

Pubblicato il 31 gennaio 2020

Si è molto parlato dell’improvviso dimagrimento di Adele, ma in realtà non è stato così repentino come è potuto sembrare agli occhi dei fan, infatti è stato frutto di molta fatica, di esercizio fisico, di una giusta dieta e, soprattutto, di motivazione. Adele infatti ha dichiarato di averlo fatto per essere una madre migliore e per tutelare la sua voce. Il comico inglese Alan Carr si dichiara uno dei migliori amici della cantante – è stata proprio Adele a officiare le sue nozze con Paul Drayton nel 2018 – e anche lui ha deciso di perdere peso proprio ispirandosi ai risultati ottenuti da Adele. Nel corso del National Television Awards Carr ha spiegato di aver seguito una «strana dieta da mille calorie».

La dieta basata sulle mille calorie da assumere quotidianamente è considerata il modo migliore per perdere peso in poco tempo. Di solito non viene seguita per più di dieci giorni, altrimenti rischia di intaccare la salute. Lo studio Caloric restriction condotto dal Molecular Aspects of Medicine ha dimostrato come questo tipo di dieta porti a diversi vantaggi, da una vita più lunga a una propensione maggiore a svolgere attività fisica, da una minore incidenza tumorale al miglioramento delle prestazioni sessuali e riproduttive.

Visualizza questo post su Instagram

Having a sort out and found this old Polaroid - I forgot Adele had a perm!! Don’t know why we are with a giant teapot 🤷‍♂️ #adele #giantteapot #perm

Un post condiviso da Alan Carr (@chattyman) in data:

Questo tipo di dieta di solito comprende alimenti come frullati, barrette ipocaloriche o zuppe, in sostituzione dei pasti, oltre all’assunzione di vitamine in pasticca, e deve essere accompagnata da attività fisica.

Il menu è composto in generale da proteine magre (carne bianca e pesce azzurro), che aiutano a migliorare l’aspetto dei tessuti, carboidrati integrali (come riso integrale o quinoa) che consentono di evitare gli attacchi di fame e fibre (frutta e verdura) per ridurre il gonfiore. Se si è amanti della pasta la dieta risulta molto difficile da seguire, ma può rincuorare il fatto che basta seguirla per un periodo di tempo breve per ottenere subito dei risultati evidenti, come ha spiegato Alan Carr.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Alimentazione Sana
  • Come dimagrire
  • Dieta Dimagrante

Credits foto: