Bob asimmetrico, come tagliarsi i capelli

Volete provare questo haircut di tendenza? Tutte le proposte in base alla forma del viso

Pubblicato il 6 novembre 2020
Bellezza

Se siete alla ricerca di un look originale, diverso dal solito, ma anche pratico da gestire, il bob asimmetrico potrebbe proprio essere quello che fa per voi: ecco una guida breve seppur completa su come tagliarsi i capelli in base alle tendenze e alla forma del viso.

Eh sì, perché si fa presto a dire bob asimmetrico. Le proposte sono moltissime. Prima di tutto perché con il nome di bob, caschetto, si identifica già una serie di tagli molto varia, che va dal medio-corto al medio lungo. Ci sono poi tutte le opzioni come frangia o ciuffo, scalature o lunghezze pari, i capelli ricci, i mossi e i lisci.

Come sceglierlo, allora? Con un occhio ai trend di stagione, certo, ma soprattutto in base alla forma del viso. Per armonizzare i lineamenti, per poter valorizzare i tratti che sono punti forti e nascondere qualche “piccolo” difetto.

Oltre ai propri gusti, ovviamente, è quindi necessario tenere conto del parere del proprio parrucchiere di fiducia, che sa come dosare sapientemente lunghezze, pieni e vuoti per farvi apparire al top. Del resto, ci sarà un motivo se lo hanno scelto, anche per i loro look più sfavillanti sui red carpet, celebrities del calibro di Victoria Beckham e Rachel McAdams, Rihanna e Jennifer Lawrence, Rosamund Pike e Reese Witherspoon.

Essendo un grande ritorno di quest’anno, siamo certi che diventerà davvero popolare. Questa acconciatura alla moda, fortunatamente, non ha bisogno di troppa manutenzione e consente di aggiungere un po’ di verve a un caschetto classico.

Se pensate che questo potrebbe essere il prossimo taglio che chiedere al vostro hairstylist, ecco qualche idea da cui lasciarvi ispirare in attesa di mettere piede in salone.

Jennifer Lawrence taglio asimmetrico
Jennifer Lawrence in Dior e gioielli Chopard

Bob asimmetrico: i consigli per tagliarsi i capelli

  • Il caschetto asimmetrico con asimmetria verticale, con ciuffo e frangia più lunghi a un lato del viso, è un taglio perfetto per un viso regolare o leggermente allungato. Con questo tipo di lineamenti, in realtà, è possibile osare senza preoccuparsi.
  • Il taglio asimmetrico orizzontale, più corto dietro e più lungo davanti, è il taglio asimmetrico per eccellenza. Si può utilizzare con uno styling mosso dare un effetto più folto a chi ha un capello sottile.
  • Con un viso tondo, il taglio può contribuire a spezzare la pienezza e ad assottigliare la forma. L’ideale è una proposta più corta dietro e più lunga davanti con ciuffo laterale. No a frangia piena e riga al centro. Si può puntare, in generale, su tagli medi e medio-lunghi sfilati.
  • Un viso quadrato può ammorbidire i lineamenti più spigolosi grazie a un taglio medio-corto sfilato all’altezza degli zigomi, con uno styling mosso. Da evitare, come per la forma tonda, frangetta simmetrica e riga centrale, che non farebbero altro che sottolineare la durezza degli angoli del volto.
  • Ovale allungato? L’ideale è spezzare la verticalità con scalature ai bordi del volto, evitando il taglio corto dietro e lungo davanti che sottolineerebbe troppo la verticalità del viso. In generale, meglio puntare su tagli corti e medi.
  • Il viso a forma di cuore o diamante può addolcire il mento spigoloso e le mascelle sporgenti grazie a una serie di scalature all’altezza del mento per riequilibrare l’ovale.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Tagli di capelli