Catherine Zeta Jones, ecco i cinque ruoli che l'hanno resa indimenticabile

Nata il 25 settembre 1969, l'attrice condivide il giorno del suo compleanno con il marito Michael Douglas. Ecco alcune delle sue migliori interpretazioni al cinema e a Broadway.

Pubblicato il 24 settembre 2021
News

Catherine Zeta Jones è certamente una delle attrici più conosciute e ammirate di Hollywood ed è considerata una delle donne più belle del mondo. Dal 2000 è sposata con il collega Michael Douglas, con il quale condivide anche un particolare: il giorno del compleanno. Catherine è infatti nata il 25 settembre, lo stesso giorno del marito, e nel 2021 compie cinquantadue anni (ben venticinque in meno di lui). Per celebrarla, ripercorriamo i cinque ruoli che l’hanno resa indimenticabile.

  1. La maschera di Zorro (1998). Diretto da Martin Campbell, il film racconta le vicende dello storico giustiziere mascherato. Don Diego de la Vega (Anthony Hopkins) è Zorro, il quale trova nel giovane Alejandro Murrieta (Antonio Banderas) il suo erede, che lo aiuta a ottenere vendetta contro il bandito che ha rapito sua figlia vent’anni prima, quando era appena nata, e che l’ha cresciuta. Elèna è interpretata da Catherine Zeta Jones, che grazie a questo ruolo ottiene la notorietà e diventa una delle attrici più apprezzate del nuovo millennio.
  2. Entrapment (1999). L’attrice interpreta Virginia “Gin” Baker, un’agente di assicurazioni incaricata di incastrare Mac (Sean Connery), il più grande ladro di opere d’arte al mondo. Gin riesce ad allearsi con il criminale, fingendosi una ladra. Insieme organizzano il furto di una maschera cinese dal valore inestimabile e, in seguito, un altro colpo ancora più grosso. Nonostante Mac scopra la vera identità della donna, i due rimangono uniti dall’amore che li lega.
  3. Traffic (2000). Questa volta diretta da Steven Soderbergh, Catherine Zeta Jones è nei panni di Helena Ayala in un film che racconta e intreccia tre storie legate al traffico di droga: due negli Stati Uniti, a San Diego e a Washington, e una in Messico. Per l’attrice si tratta della prima volta in cui ha recitato al fianco del marito Michael Douglas, che fa parte del cast insieme a Benicio del Toro, Tomas Milian e Don Cheadle. Questo ruolo le è valso una candidatura ai Golden Globes come miglior attrice non protagonista.
  4. Chicago (2002). Adattamento cinematografico dell’omonimo musical, il film è ambientato negli Anni ’20 e le protagoniste sono due donne, Roxie Hart, interpretata da Renée Zellweger, e Velma Kelly, ruolo grazie al quale Catherine si è aggiudicata il premio Oscar come miglior attrice non protagonista. Le due donne si conoscono in carcere, dove sono finite per aver commesso diversi omicidi, e insieme cercano di tornare alla celebrità che prima avevano nei night club della città.
  5. A little night music (2009). Grande successo anche a Broadway per Catherine, dove ha vestito i panni di Desirée Armfeldt nel musical scritto da Stephen Sondheim nel 1973. Accanto a lei, nel ruolo di sua madre, Angela Lansbury (la famosissima Jessica Fletcher de La signora in giallo). La prima interpretazione dell’attrice a teatro le è valsa un Tony Award come miglior attrice protagonista in un musical, ottenuto nel 2010.
Seguici anche su Google News!