Chi l'ha visto?, tutte le anticipazioni della puntata del 10 novembre

Dalla vicenda di Alessio Zangrillo, il giovane pugile trovato senza vita nel Tevere, alla storia di Nada Cella, la donna rimasta uccisa nel lontano 1996. Federica Sciarelli torna su RaiTre in prima serata con tanti nuovi casi.

Pubblicato il 10 novembre 2021

Tutto pronto per una nuova puntata di Chi l’ha visto?. Il programma condotto da Federica Sciarelli torna su RaiTre, in prima serata, mercoledì 10 novembre. Tanti i casi trattati in puntata: dalla vicenda di Alessio Zangrillo, il giovane pugile trovato senza vita nel Tevere, alla storia di Nada Cella, la donna rimasta uccisa nel lontano 1996 in circostanze ancora da chiarire. Continuano poi le ricerche di Giovina Mariano, l’ex impiegata al Comune di Pescara scomparsa nel 2017. Ecco tutte le anticipazioni.

La puntata si apre proprio con il caso di Giovina, meglio conosciuta come Gioia. La donna, secondo quanto sostiene il fratello, si sarebbe allontanata da casa volontariamente, per poi trasferirsi a vivere nel nord Italia. Ma è davvero così? I cugini di Gioia non credono a questa versione e hanno chiesto – e ottenuto – la riapertura del caso, che era stato archiviato come “allontanamento volontario”.

Federica Sciarelli, poi, torna a parlare del caso di Alessio Zangrillo. Il giovane pugile romano si era allontanato dalla sua casa nel quartiere di San Cleto, vicino San Basilio, il 10 ottobre per poi scomparire nel nulla, fino a quando giovedì 4 novembre non è stato ritrovato senza vita nel Tevere poco distante da ponte Milvio. Si aspettano i risultati dell’esame autoptico, che forse potranno fare luce sulla causa della morte.

Al centro di questo episodio, poi, anche il caso di Nada Cella, la segretaria di Chiavari che fu uccisa nel 1995 e il cui caso è rimasto insoluto fino a quando non è stato clamorosamente riaperto in seguito alla tenacia di una criminologa, Antonella Pesce Delfino. Per l’omicidio di Nada, ora, è indagata una donna: si tratta di Annalucia Cecere, ex insegnante di Chiavari.

Seguici anche su Google News!