Un regime low carb nato negli anni Settanta ma riadattato alle esigenze di oggi: è la dieta Atkins per dimagrire come Kim Kardashian e perdere i chili di troppo senza troppe rinunce.

Questo regime alimentare, infatti, ha fatto sì perdere peso a star come Jennifer Aniston, Reneè Zellweger e, appunto, alla più celebre esponente del clan Kardashian, ma è stata anche molto criticata, viste le notevoli controindicazioni tra cui l’affaticamento di reni e fegato a causa di un surplus di proteine. Tuttavia la dieta Atkins, rivista per dare vita a menu un po’ più equilibrati, è tornata in auge.

In generale, sarebbe sempre meglio evitare regimi poco completi e poco equilibrati come questo. L’importante, prima di intraprenderli, è chiedere il parere al proprio medico, e del dietologo o del nutrizionista se i chili da perdere non sono pochi.

Vediamo, allora, a puro scopo informativo, le caratteristiche della dieta Atkins per dimagrire come Kim Kardashian, dai cibi da scegliere a quelli da evitare, fino ai menu d’esempio.

Foto Michael Kovac/Getty Images for What Goes Around Comes Around

La dieta Atkins, linee guida

  • Le fasi. Sono 4 le fasi di questa dieta dimagrante: induzione, perdita di peso continua, pre-mantenimento e mantenimento. La prima dura circa due settimane, è la più ardua da affrontare per via della drastica riduzione dei carboidrati, sia semplici che complessi (inizialmente sono ammessi solo 20 grammi al giorno di carboidrati semplici). Le successive vanno modulate su risultati ottenuti e obiettivi.
  • I cibi da evitare. Al bando zuccheri, dolci, prodotti da forno, pane, pasta, riso bianchi, alcolici e alimenti di origine industriale.
  • I cibi da preferire. Tra i carboidrati, vanno scelti quelli ricchi di fibre, pane, pasta e riso integrali. Fate il pieno di verdure povere di carboidrati, pesce, pollame, carne, formaggi magri e uova. Come condimento optate per olio extravergine d’oliva.

Prima fase della dieta Atkins: induzione

  • Colazione. Thè o caffè senza zucchero con un finocchio crudo e due fettine di formaggio magro. In alternativa due uova strapazzate e prosciutto cotto, due uova sode con pomodori.
  • Pranzo. Carne, pesce o formaggio con verdure (insalata o spinaci o verdure a foglia larga, melanzane o pomodori).
  • Cena. Pesce o formaggio con verdure
  • Spuntini di metà mattina e metà pomeriggio: una manciata di frutta secca o crudité.

Seconda fase della dieta Atkins: perdita di peso continua

In questa fase si reintroducono gradatamente i carboidrati, aumentandoli di 5 grammi al giorno partendo dai 20 della prima fase, fino al “dimagrimento zero”, quando cioè si smette di perdere peso. A questo punto togliete 5 grammi di carboidrati al giorno (dovete ripetere quindi l’operazione al contrario), fino a raggiungere un dimagrimento settimanale tra i 400 e i 1.400 grammi. Aggiungete frutta secca e altre tipologie di verdure al menu.

Terza fase della dieta Atkins: pre-mantenimento

In questa fase aumentate i carboidrati, 10 grammi a settimana, seguendo poi lo stesso percorso della fase precedente fino ad arrivare al dimagrimento massimo di 500 grammi a settimana. Aggiungete al menu frutta zuccherina e yogurt come spuntini.

Quarta fase della dieta Atkins: mantenimento

In questa fase possono essere reintrodotti carboidrati complessi come pane e pasta. In totale i carboidrati non devono essere più di 90 grammi al giorno.