Cinque cose (assolutamente da sapere) su Alessandro Borghese

Dalla passione per la musica rock all'amore per il suo gatto Tokyo a cui ha dedicato un profilo su Instagram: ecco le curiosità sul conduttore di Game of Talents, lo show targato Tv8 in onda in prima serata martedì 9 novembre.

Pubblicato il 9 novembre 2021
Spettacolo

Riparte Game of Talents  in prima serata martedì 9 novembre. Il game show targato Tv8 e condotto da Alessandro Borghese affiancato da Mara Maionchi e Frank Matano, è un programma dove i concorrenti sono divisi in due squadre e devono indovinare dieci talenti. Borghese, nato a San Francisco nel 1976 dall’unione dell’imprenditore Luigi e della celebre e incantevole attrice ed ex ballerina tedesca Barbara Bouchet, già dal 2015 è al timone di una trasmissione tutta sua: 4 ristoranti.

Il 45enne, infatti, sin da giovanissimo ha intrapreso la carriera da cuoco, prima viaggiando a bordo delle navi da crociera, lavorando poi nei migliori ristoranti di New York, Londra e Parigi, fino al suo ritorno in Italia. Dal 2017 ha aperto un locale tutto suo a Milano dal nome Alessandro Borghese – Il lusso della semplicità.

La passione per la cucina si è manifestata già quando Alessandro era giovanissimo e, come raccontato da lui stesso, la domenica mattina si svegliava presto per assistere suo padre mentre preparava il ragù. L’altro grande amore del conduttore è la musica, tanto da essersi autodefinito “cuoco rock”. Tra i suoi gruppi preferiti ci sono i Queen, i Led Zeppelin e gli AC/DC e Borghese ha realizzato un prodotto crossmediale chiamato Kitchen Shuffle: Storie di cucina in musica, composto da un libro e due CD.

Il cuoco di 4 ristoranti, poi, ha un vero e proprio debole per i felini e ha creato un profilo Instagram dedicato al suo gatto di nome Tokyo. La celebrità, poi, comporta anche come simpatica conseguenza quella di essere vittima di imitazioni e Alessandro Borghese non fa eccezione. Tra le parodie più divertenti che vedono al centro il cuoco c’è quella realizzata in stile cartone animato dal canale YouTube Cartoni Morti.

Seguici anche su Google News!