Ghiaccioli, fanno ingrassare oppure no?

Una pausa perfetta per rinfrescarsi durante le giornate estive più calde, in vacanza o in città: scopri se mette a repentaglio la tua dieta.

Fitness

Durante le giornate più calde dell’estate, i ghiaccioli sono un’ottima fonte di refrigerio, una pausa rinfrescante cui è difficile rinunciare. A bordo piscina, al mare o tra un appuntamento e l’altro se si è ancora a lavoro in città, il ghiacciolo sembra l’idea perfetta per sopportare l’afa senza fare un vero e proprio pasto, come si farebbe puntando su gelato. Ma è davvero così? I ghiaccioli fanno ingrassare oppure non possono essere considerati uno spuntino né un pericolo per la dieta dimagrante?

Chi è attento alla propria alimentazione e chi sta praticando una dieta ipocalorica, infatti, non può non domandarsi se il ghiacciolo può essere inserito tranquillamente tra i pasti o se è un rischio per l’aumento di peso. Soprattutto in virtù del fatto che un ghiacciolo tira l’altro e che, insomma, potrebbe diventare una piacevole abitudine quotidiana visto il caldo del periodo.

I ghiaccioli fanno ingrassare?

I ghiaccioli sono reperibili in commercio, nei bar o nei supermercati in confezioni multiple, in una grandissima varietà di gusti e di marchi. All’arancia, al limone, all’amarena, alla menta sono senz’altro i più diffusi, anche se esistono tante varianti sfiziose come quelle alla liquirizia e al bergamotto.

Facendo una media dei valori nutrizionali, è possibile constatare che ogni ghiacciolo ha tra le 30 e le 80 calorie ed è composto soprattutto da carboidrati, con una piccolissima percentuale di grassi e vitamine variabili, in base alla presenza di succo di frutta.

Queste calorie non sono molte, e si smaltiscono facilmente con mezz’ora di camminata. Una persona normopeso, dunque, può scegliere tranquillamente si sostituire uno degli spuntini, a metà mattina o a metà pomeriggio, e optare per il ghiacciolo al posto di un frutto, di uno yogurt o di una manciata di noci.

I ghiaccioli non fanno ingrassare, quindi, ma sono comunque composti da carboidrati, cioè da zuccheri, e chi conta le calorie per una dieta dimagrante deve tenerne conto. In questo caso è possibile chiedere al dietologo o al nutrizionista se è opportuno inserirli nel menu e come farlo. L’alternativa? I ghiaccioli light fai da te.

Ghiacciolo light fai da te

I ghiaccioli fatti in casa sono perfetti per una dieta dimagrante e permettono di godere il piacere di questa pausa ghiacciata senza l’aggiunta di zuccheri.

Si realizzano facilmente con tè, tisane, spremute di frutta fresca, sono salutari e gustosi. Scopri qui le nostre ricette per realizzarli.

Credits foto: