Hermès lancia i suoi primi 24 rossetti

Seguendo le orme di Gucci, l'azienda francese ha presentato su Instagram i suoi primissimi prodotti beauty

Bellezza

Storia

Hermès ha voluto fare il suo ingresso ufficiale nel mondo della cosmesi lanciando un accessorio speciale. Si tratta di Rouge Hermès, il primo rossetto della Maison francese, creato dopo ben due anni di lavorazione.

Seguendo le orme di Gucci che l’anno scorso ha lanciato la sua linea di rossetti-gioiello, l’azienda francese ha presentato su Instagram i suoi nuovi prodotti beauty acquistabili dal prossimo Marzo. I rossetti saranno disponibili in 24 tonalità selezionate dal vasto archivio della Maison che comprende 75 mila campioni di seta e 900 tonalità di pelle. Si passa, quindi, dal rosso al rosa passando per i più audaci viola e arancione. Le texture saranno mat e satinate così da riprodurre gli effetti dei tessuti utilizzati tradizionalmente da Hermès, dalla pelle scamosciata tipica delle borse del brand alla pelle di vitello liscia.

Ma a rendere davvero originali i Rouge Hermès è il concetto di ecosostenibilità e riduzione dei rifiuti che rappresentano. Gli astucci di ogni rossetto sono stati pensati, infatti, per essere ricaricabili in modo che una volta terminato il prodotto si potrà acquistare solo la ricarica. Il direttore creativo di gioielli e scarpe Hermès Pierre Hardy ha parlato di questa caratteristica rara al Wall Street Journal: “L’idea è una forma dell’astuccio che sia semplice e giocosa in modo da essere riutilizzata. È raro che un direttore artistico pensi al packaging per un lungo periodo di tempo e non solo una tantum“.

Oltre a rispettare l’ambiente, il rossetto sarà anche molto accessibile in quanto costerà 67 dollari completo e 42 la ricarica. In aggiunta saranno in vendita un pennellino per le labbra, una custodia in pelle e uno specchietto utilizzabile anche come collana. I prodotti beauty di Hermès potrebbero, quindi, conquistare il mercato così come affermato da Axel Dumas, ceo ed erede dei fondatori: “È una categoria straordinaria che consente di avvicinarsi al pubblico con una fascia di prezzo accessibile, ma senza abbassare il prestigio del brand“.