La campionessa - Ride like a girl: il film sulla fantina Michelle Payne

È stata la prima donna a vincere la Melbourne Cup, la prestigiosa corsa di cavalli australiana. La pellicola è in onda in prima visione su Canale 5 lunedì 30 agosto 2021.

Pubblicato il 30 agosto 2021
Spettacolo

La Campionessa – Ride like a girl è la vera storia di Michelle Payne: la prima fantina donna a trionfare alla Melbourne Cup, la corsa di cavalli che si tiene ogni anno in Australia. Il film drammatico e biografico è in onda in prima visione tv su Canale 5, lunedì 30 agosto 2021.

La pellicola australiana è del 2019 ed è diretta da Rachel Griffiths, al suo debutto alla regia. Il lungometraggio, anticipato dal trailer ufficiale, racconta le vicende della fantina che vinse il prestigioso torneo in sella al suo cavallo, Prince of Penzance, diventando la prima e unica donna a vincere l’evento.

Michelle è la più giovane dei dieci figli di Paddy e Mary Payne. È cresciuta in una fattoria a Miners Rest, una località vicino a Ballarat nel centro di Victoria, in Australia. Sua madre morì in un incidente automobilistico quando lei aveva sei mesi, lasciando il marito a crescere i loro dieci figli da solo. Michelle sognava di essere un fantina sin da bambina e, all’età di sette anni, disse agli amici che un giorno avrebbe vinto la Melbourne Cup.

Ha iniziato a gareggiare a 15 anni e ha vinto la sua prima gara a Ballarat, con Reigning, un cavallo addestrato da suo padre. Nel marzo del 2004, durante una competizione all’ippodromo di Sandown a Melbourne, cade fratturandosi il cranio e riportando contusioni al cervello. Dopo un lungo periodo di riabilitazione ha vinto nel Toorak Handicap al Caulfield Racecourse in sella Allez Wonder. Dopo questa vittoria l’allenatore Bart Cummings le ha offerto il passaggio alla Caulfield Cup la settimana successiva.

Payne trionfa alla Melbourne Cup il 3 novembre 2015. In 155 anni di storia della competizione mai nessuna donna c’era riuscita. Il giorno della gara indossava, per pura coincidenza, i colori del movimento delle suffragette: viola, verde e bianco. La sua vittoria è stata una sorpresa per tutti tanto che il governatore, Sir Peter Cosgrove, non riuscì ad adattare le congratulazioni, preparate in anticipo, per celebrare una vittoria tutta al femminile.

Seguici anche su Google News!