Sos punti neri: cosa sono, le cause e i rimedi per eliminarli

Come si eliminano i punti neri? Dopo aver capito quali sono le cause scopriamo tutti i rimedi (naturali e non) per una pelle senza imperfezioni

Pubblicato il 23 ottobre 2020

Un viso luminoso, setoso, un pelle liscia e senza imperfezioni riflette il benessere e la cura della persona. I punti neri sono un inestetismo della pelle che, spesso, tormentano la pelle rendendo l’epidermide impura. I fattori ambientali esterni come lo smog, oppure gli squilibri ormonali o, ancora, una superficiale pulizia del viso, sono tra le cause più comuni dell’insorgenza di queste antiestetiche imperfezioni.

Ma, come eliminare i punti neri? Una beauty routine accurata e l’uso di cosmetici di qualità sono tra le prime raccomandazioni da seguire per restringere i pori dilatati e rendere omogeneo l’incarnato.

Di seguito, i consigli su come prevenire la comparsa dei comedoni e come eliminarli naturalmente per ritornare ad avere una pelle radiosa e perfetta.

Cosa sono i punti neri?

I punti neri, noti in dermatologia con il termine “comedoni aperti”, non sono altro che i pori costituiti da accumuli di sebo, ovvero, una sostanza oleosa prodotta dalle ghiandole sebacee per nutrire e proteggere la cute da batteri e cheratina.

Quando queste sostanze si accumulano all’interno dei follicoli piliferi li occludono, formando punti bianchi. Questi ultimi sono noti come punti neri poiché nel momento in cui le sostanze che li compongono vengono a contatto con l’aria, si ossidano assumendo un colore scuro.

I punti neri si concentrano di solito nella zona del viso conosciuta come zona T: che comprende naso, mento e fronte. In queste aree sono maggiormente presenti le ghiandole sebacee e, di conseguenza, più facilmente irritabili.

Le cause della formazione dei punti neri

Le cause che portano alla comparsa degli antiestetici puntini neri sono diverse. Tra le principali c’è sicuramente il fattore ormonale, o per essere precisi, gli squilibri ormonali.

Questi cambiamenti ormonali sono molto presenti nella fase adolescenziale, motivo per il quale i pori della pelle si dilatano maggiormente e le imperfezioni come punti neri e brufoli possono fare la loro comparsa.

Ma gli squilibri ormonali non sono prerogativa della giovane età. È altresì vero che possono comparire in qualsiasi momento della vita di una persona e, di conseguenza, provocare delle ripercussioni sulla pelle del viso.

Tra le altre cause, o fattori, che portano alla comparsa dei punti neri ci sono:

  • l’utilizzo di prodotti cosmetici quali creme viso e trucchi contenenti ingredienti grassi o a base oleosa che impediscono al sebo di uscire correttamente;
  • una pulizia della pelle superficiale o sbagliata;
  • eccessivo consumo di alimenti ipercalorici e grassi;
  • fumo.

Come eliminare i punti neri

Una cute con pori dilatati e punti neri necessita di cure adeguate per ritornare a essere sana e bella. Ecco che risulta importante capire come eliminare i punti neri. Un eccesso di sebo porta alla formazione di brufoli che, a lungo tempo, possono anche infiammarsi, rendendo la pelle del viso particolarmente rovinata.

Per eliminare i punti neri esistono diverse soluzioni efficaci: scopriamole nel dettaglio.

Aspira punti neri

aspira punti neri
aspira punti neri

L’aspira punti neri è un dispositivo elettrico inventato in Corea per la pulizia profonda del viso. Promette di rimuovere i comedoni aspirandoli senza ferire la cute. Un apparecchio piccolo, maneggevole, perfetto da portare in viaggio per prendersi cura della propria bellezza ovunque.

L’aspira punti neri ricorda, nella sua forma, una piccola penna dotata di beccuccio, tramite il quale vengono aspirate le impurità della pelle. Per risultati ottimali, è utile, prima di usare lo strumento, che la pelle sia preparata al meglio. Dunque, inumidita con acqua calda. Questo permetterà ai pori di dilatarsi e facilitare la rimozione dei comedoni.

Cerotti

cerotto punti neri
cerotto punti neri

cerotti per punti neri sono prodotti cosmetici in grado di agire sull’epidermide in maniera incisiva, intrappolando le impurità formate dai comedoni ed eliminandoli efficacemente.

Usando i cerotti per punti neri nelle zone particolarmente sensibili al problema, come naso, mento e fronte, i pori ostruiti del viso vengono immediatamente liberati, creando un effetto pelle levigata.

I cerotti per punti neri sono in grado di assorbire il sebo in eccesso e, una volta inumiditi con l’acqua, si ammorbidiscono aderendo perfettamente alla pelle. Il cerotto viene rimosso non appena asciutto. Il risultato? Una pelle libera finalmente di respirare.

Creme per i punti neri

Pelle secca viso: come contrastarla e quali prodotti usare

Per una pelle soggetta ad impurità con presenza di punti neri, una buona crema può fare la differenza. Una crema per punti neri efficace può rivelarsi spesso risolutiva.

Le creme che detergono a fondo una pelle impura, nella maggior parte dei casi, contengono acido salicilico, un ingrediente liposolubile che aiuta a prevenire, nonché a trattare, i punti neri sul viso. L’acido salicilico, infatti, è molto usato anche nel trattare l’acne e in generale, il sebo in eccesso.

Per una cute naturalmente fresca e priva di tossine, le creme che contengono acidi alfa-idrossidi sono particolarmente efficaci poiché hanno lo scopo di esfoliare la pelle e rimuovere da essa le cellule morte, permettendo alla cute di formare un nuovo strato.

In commercio, anche le creme astringenti sono molto usate per apportare notevoli benefici all’epidermide danneggiata. Queste creme si applicano due volte al giorno, al mattino e alla sera sulla pelle perfettamente detersa e possibilmente dopo aver utilizzato un detergente viso per pelle grassa.

In ultimo, le creme esfolianti, ottime per una pulizia approfondita del viso. Svolgono un’azione di controllo sull’eccesso di sebo preparando la pelle a ricevere altri tipi di trattamento.

Punti neri: i rimedi naturali per rimuoverli

punti neri: i rimedi naturali per rimuoverli
Rimedi naturali per rimuovere i punti neri

I punti neri non sono necessariamente sinonimo di pelle grassa. Infatti, anche chi ha una pelle secca può soffrire di tale problema. In base al tipo di pelle che si ha, dunque, i rimedi da adottare sono differenziati.

Di seguito, i migliori e più efficaci rimedi naturali per rimuovere i comedoni.

  • bicarbonato: uno scrub viso con bicarbonato è un vero toccasana per chi ha problemi di punti neri. Il rimedio consiste nel mescolare un cucchiaio di bicarbonato con dell’acqua alla lavanda. Massaggiate lo scrub sul viso con movimenti circolatori. Lasciate in posa per 5 minuti e risciacquate abbondantemente con acqua tiepida.
  • pomodoro: per un viso purificato, il pomodoro è l’ingrediente perfetto da utilizzare. Tagliate un pomodoro a fettine e appoggiate le fette sul viso fino a coprire l’intera superficie. Lasciate agire 15 minuti e successivamente risciacquate con acqua calda. Le proprietà disinfettanti del pomodoro aiuteranno a restringere la pelle e a diminuire la comparsa dei punti neri.
  • limone: molto utilizzato nell’antichità, il limone, dalle alte proprietà astringenti, è formidabile come prodotto di bellezza. Sfregando una fettina di limone sulla zona interessata da punti neri la pelle ritornerà a respirare poiché svuotata da ogni impurità.
  • albume: l’uovo è adatto per creare un leggera maschera per punti neri dall’alto potere lenitivo. Montate un albume a neve e aggiungete qualche goccia di limone. Applicate sulla zona del viso occlusa dai punti neri e lasciate in posa per 15 minuti. Concludete con un risciacquo.
  • yogurt: indicato per le pelli delicate. Una maschera a base di yogurt bianco è la soluzione più adeguata poiché non aggredisce l’epidermide agendo delicatamente sul problema. Mescolate due cucchiai di yogurt intero con mezzo cucchiaio di succo di limone. Applicate la maschera sul viso e lasciate agire per 15 minuti. Infine, risciacquate con acqua calda.

Come prevenire la formazione dei punti neri

I punti neri, bisogna ammetterlo, sono recidivi: si formano con facilità e, spesso, eliminarli costa fatica. Ma non per questo bisogna rinunciare a “combatterli” quotidianamente. Si inizia sempre dalla base che, in tal caso, prevede una accurata pulizia del viso giornaliera.

Ci sono piccole abitudini e gesti da osservare quotidianamente per prevenire il riformarsi dei comedoni. Scopriamo quali sono.

  • Struccarsi con prodotti beauty adeguati: evitare prodotti troppo abrasivi che stimolano la ghiandola sebacea e la rendono grassa.
  • Esfoliare la pelle: una volta alla settimana praticare una profonda esfoliazione della cute per rimuovere le cellule morte. Dopo un bagno di vapore e uno scrub, concludere con una maschera astringente.
  • Attenzione alla dieta: eliminare l’alcol e i grassi che disidratano la pelle e contribuiscono alla formazione dei punti neri, sostituendoli con alimenti ricchi di zinco.
  • Evitare di spremere i punti neri: il rischio di infezione è altamente probabile.
  • Evitare l’esposizione solare prolungata: questo perché lo strato superficiale della pelle si ispessirà accumulando sebo e conseguentemente, accelerando la formazione dei punti neri quando la pelle tornerà normale.
Seguici anche su Google News!