Robbie Williams racconta di quando rifiutò di entrare nei Queen

Il cantante britannico ha riferito di considerare Freddie Mercury una divinità alla quale non avrebbe mai potuto accostarsi.

Pubblicato il 5 marzo 2020

La clamorosa notizia era nota da tempo, ma giustamente i fan di Robbie Williams e dei Queen volevano conoscere meglio i dettagli di questa incredibile storia: stiamo parlando della volta in cui al cantante venne offerta l’opportunità di entrare a far parte della leggendaria band, per sostituire Freddie Mercury.

La proposta venne fatta nel 2011, quando Williams aveva già registrato tre album solisti di grande successo e aveva appena terminato di registrare insieme ai Queen una nuova versione di We Are the Champions, brano che sarebbe finito nella colonna sonora del film Il destino di un cavaliere.

In un’intervista alla radio online SiriusXM Williams ha cercato di ricordare tutti i dettagli, per quanto alcuni gli sfuggissero. In ogni caso la proposta fu un momento assolutamente incredibile per l’artista: “Ero nella cabina di registrazione con Roger Taylor e Brian May… e già essere nella stessa stanza con chi ha fatto la storia, la vera storia, era incredibile“.

Ma quando si venne al dunque ecco venir mano la sicurezza di Robin, il quale decise di rifiutare l’offerta. Ecco cos’ha detto alla radio: “Anche se sembro così a mio agio, qui col microfono, ho davvero una bassa autostima. E così ho pensato di risparmiare loro l’audacia di pensare anche solo di salire sul palco e occupare lo stesso gradino di Freddie Mercury. Per me è angelico, è una divinità. Sarebbe stato troppo spaventoso“.

Inoltre anche gli aspetti finanziari non erano proprio a suo favore, ammette Williams: “Stavo girando per gli stadi e i palazzetti di tutto il mondo da solo, a quei tempi. Non dovevo dividere i guadagni in tre, ma questa è un’altra storia“.

Tuttavia l’artista pop confida di non avere rimpianti e sente che i Queen hanno fatto la scelta giusta con il loro attuale cantante: “Sarei spaventato da Adam Lambert a causa del suo puro talento, se non fosse l’amabile persona che è. La sua voce è incredibile, è un performer unico e una persona bellissima. Sono davvero grato quando incontro persone che mi investono con il loro talento“.

Seguici anche su Google News!