Taglie dei pantaloni: i consigli per non sbagliare con gli acquisti online

I consigli pratici della redazione per scegliere i pantaloni perfetti anche quando si acquista sul web.

Moda

Scegliere le taglie dei pantaloni non è mai impresa facile, tanto più se lo shopping è online: per questo la nostra redazione ha pensato una breve ma essenziale guida con i consigli per non sbagliare con gli acquisti sul web.

Quando si compra nei negozi fisici, il vantaggio di poter provare i pantaloni sul momento e di “aggiustare il tiro” se risultano troppo stretti o troppo larghi è notevole. Naturalmente tutti gli store online più seri e le principale piattaforme di shopping permettono il cambio o la restituzione, ma queste operazioni implicano tempo perso per via delle spedizioni. Alcuni giorni se non una settimana o più.

Tra l’altro, a differenza di un abito o un top, un pantalone o un jeans della taglia sbagliata salta subito agli occhi. È un errore, insomma, davvero da evitare. Come? Esistono dei consigli da tenere a mente e seguire alla lettera per non sbagliare la taglia dei pantaloni quando si acquista online.

6 consigli per non sbagliare le taglie dei pantaloni comprati online

  1. Conoscere la propria taglia. Siete sicuri di conoscere la vostra taglia? O continuate a voler entrare per forza nei pantaloni taglia 42 che non vi stanno bene dal 1997? Prima di fare l’acquisto, utilizzate un metro da sarta e prendete le misure di girovita, girofianchi, lunghezza della gamba, cavallo e caviglia. Dovete poi tenere presenti le vostre particolarità, come cosce o polpacci di proporzioni diverse rispetto a quelle della taglia standard.
  2. Le tabelle online. Ogni sito per acquisti online che si rispetti rimanda a una tabella in cui alle taglie proposte corrispondono varie misure. Dopo averle prese con il metro da sarta, dunque, confrontatele con la tabella, al di là della taglia che sapete di avere, per scegliere in quello store la misura più aderente alle vostre forme.
  3. Corrispondenze tra sistemi di misura. Occhio anche ai sistemi di misurazione utilizzati per denominare le taglie. Il sito dovrà specificare se è quello italiano, europeo, inglese, americano, francese, internazionale etc. Sono, infatti, tutti diversi, ma la suddetta tabella vi aiuterà senz’altro a trovare la conversione e taglia che fa per voi.
  4. La descrizione del capo. Importante anche leggere bene la descrizione del capo, che darà indicazioni, oltre che su materiale e colore, su come calzeranno i pantaloni. Regolari o slim, a vita alta, normale o bassa, elasticizzati? Tutte queste caratteristiche aiuteranno a capire se la proposta può corrispondere a desideri e aspettative.
  5. Le recensioni. Sul web le recensioni dei clienti che hanno già acquistato il capo sono un prezioso aiuto per conoscere meglio le caratteristiche dei pantaloni che volete acquistare e farvi capire come scegliere la taglia giusta. Gli utenti potrebbero, per esempio, lamentare che i pantaloni calzino poco, e consigliare di scegliere una taglia in più rispetto alla propria. Naturalmente è utile leggere i pareri, ma in generale è sulla tabella che è più sicuro fare il definitivo affidamento.
  6. Cambio e reso. Infine, prima dell’acquisto, è d’obbligo leggere bene la politica di cambio e reso del sito, nel caso la taglia scelta non sia quella giusta. Tutti gli store online più seri permettono la restituzione o il cambio, a volte gratuitamente, altre con spedizione di reso a carico del cliente. Conoscere le condizioni è un vostro diritto, ma speriamo che – anche grazie alla nostra guida – non dovrete usufruire di questi servizi perché avrete scelto la taglia di pantaloni giusta per voi!