Victoria's Secret: modelle sotto accusa per l'eccesiva magrezza

Dopo il calo di vendite e la cancellazione della sfilata, il 2020 inizia con un studio che mette sotto accusa il peso degli angeli

Pubblicato il 7 gennaio 2020

Victoria’s Secret e i suoi angeli sono nuovamente sotto accusa: questa volta al centro delle polemiche l’eccessiva magrezza delle modelle. Infatti, secondo gli studi effettuati dalla Scuola di Medicina della Boston University, le ragazze che rappresentano il noto brand di lingerie sono sempre più magre. Oggi ancora di più rispetto al 1995, l’anno di lancio della sfilata evento che si tiene ogni anno.

Victoria’s Secret non rispetta i canoni odierni delle donne medie americane, il cui punto vita si è allargato, mentre quello delle sue modelle si è andato restringendo. In poche parole l’esempio portato dall’azienda non è salutare, non è realistico, ed è una delle motivazioni del calo delle vendite. Le parole degli studiosi arrivano come un macigno sulla casa di moda sempre più in declino.

Elsa Hosk durante il Victoria’s Secret Fashion Show 2018 (foto Getty Images)

Infatti nel 2019 la grande sfilata del brand, il Victoria’s Secret Fashion Show, evento unico nel campo della lingerie, è stata cancellata, e gli angeli, in passato super modelle come Tyra Banks, Heidi Klum, Gisele Bündchen, Adriana Lima e Alessandra Ambrosio, per la prima volta non hanno calcato la passerella.

La decisione era arrivata dopo il brusco calo di vendite, e la decisione di chiudere decine di punti vendita ufficiali in tutto il mondo. A questo si era sommato il sorpasso negli incassi di Fenty by Rihanna, la linea lanciata dalla cantante che ha dominato il 2019. Il motivo del suo successo? Secondo le donne e gli esperti proprio l’inclusività, per donne di tutte le taglie e di tutte le età, tassello da sempre assente negli spot e nelle sfilate di Victoria’s Secret.

Kendall Jenner al Victoria’s Secret Fashion Show 2018 (foto Getty Images)

Non c’è spazio per nuovi canoni di bellezza, come riportato dalla Boston University, e le conseguenze sono sempre più evidenti. Solo pochi mesi fa le polemiche vertevano sull’assenza di modelle transgender tra gli Angeli. Il 2020 parte malissimo quindi per Victoria’s Secret, che non ha ancora preso una decisione sul ripristino o meno della sfilata più attesa.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Sfilate di moda