Voglia di dolce a fine pasto: cause e rimedi

La “voglia di qualcosa di buono” rischia di far fallire la dieta dimagrante o la pratica di un’alimentazione sana.

Fitness

Storia

Alzi la mano chi non ha mai avuto voglia di dolce a fine pasto: quel languorino che, anche dopo aver mangiato in abbondanza, ci fa desiderare “qualcosa di buono” – per parafrasare lo storico spot di un cioccolatino –ha diverse cause e, per fortuna, diversi rimedi.

Naturalmente non c’è niente di male se, ogni tanto, si inserisce un dolce dopo pranzo o dopo cena, specialmente se il menu è stato leggero. Questa, però, non può diventare un’abitudine, né per chi si sottopone a una dieta dimagrante né per chi ha scelto di seguire una alimentazione sana ed equilibrata.

I dolci, infatti, sono ricchi di zuccheri e spesso di grassi che risulterebbero in eccesso e andrebbero ad accumularsi nei tessuti adiposi senza essere smaltiti. Se proprio si desidera un dolce, meglio mangiarlo lontano dai pasti, magari a colazione, o comunque nella prima parte della giornata, quando si ha poi tutto il tempo per poterlo smaltire.

Come regolarsi, allora, con i desideri “inopportuni”? Ecco cause e rimedi della voglia di dolce a fine pasto.

Perché si ha voglia di dolce a fine pasto?

Le cause della voglia di dolce dopo pranzo e dopo cena sono sostanzialmente tre:

  1. La necessità ancestrale di accumulare riserve di energia. L’organismo è per natura attratto da cibi calorici che permettono di accumulare energie. Purtroppo con la vita sedentaria dei nostri giorni questo meccanismo non è più utile, anzi è dannoso. Inoltre i nostri antenati associavano alimenti amari a potenziali sostanze velenose. Per contro, qualsiasi cosa dolce era percepita come benevola se non addirittura benefica.
  2. L’abitudine. Chiudere il pasto con il dolce è un rito che lo completa, un’abitudine dura a morire, che prolunga il piacere del mangiare e dello stare insieme a tavola.
  3. Il bisogno di conforto. Per molti individui, anche se inconsciamente, il dolce è un comfort food, una ricompensa dopo una giornata faticosa. Tra l’altro gli zuccheri creano anche dipendenza, in quanto favoriscono la produzione di serotonina, il cosiddetto ormone della felicità

Come rimediare alla voglia di dolce dopo i pasti

Ci sono vari modi per combattere la voglia di dolce a fine pasto. Prima di tutto è importante la consapevolezza delle cause che abbiamo elencato. Potrebbe essere utile, infatti, al fine di un ritrovato benessere psicologico, indagare soprattutto su quelle emotive.

L’abitudine, poi, si può contrastare con nuove abitudini. Ecco una serie di consigli pratici da mettere in atto giorno dopo giorno.

  • Pasti regolari. Consumare durante tutto il giorno 5 pasti (colazione, spuntino di metà mattina e metà pomeriggio, pranzo e cena) con regolarità permette di non arrivare troppo affamati al pasto successivo e di saziarsi con meno cibo. Importante bere anche tanta acqua, almeno 2 litri al giorno, per restare idratati.
  • Proteine, grassi sani e fibre a tavola. Consumare proteine, grassi sani (come l’olio extravergine di oliva) e fibre permette di ridurre la voglia di dolce a fine pasto.
  • Mai troppi carboidrati raffinati. Al contrario, il consumo di carboidrati raffinati non fa altro che aumentare il desiderio di altri zuccheri. Meglio evitarli.
  • Cibi dolci durante il pasto. Il sapore dolce, particolarmente apprezzato dal palato, potrebbe essere inserito anche all’interno del pasto stesso, con zucca, patate dolci, miele, latticini magri, frutta secca, tutti alimenti sani ma che soddisfano l’appetito.
  • Cioccolata o frutta secca. La voglia di dolce a fine pasto è incontenibile? Puntate su un quadrato di cioccolato fondente con più del 70% di cacao o su qualche noce o mandorla. Anche le diete dimagranti permettono questo piccolo conforto.
  • Tisana a fine pasto. Il desiderio di dolce può essere placato anche con un’ottima tisana digerente (senza zucchero).
  • Lavarsi i denti. Infine, potete correre in bagno a lavarvi i denti, ingannando il cervello che sentirà un nuovo sapore di fresco in bocca e non desidererà altro (almeno per un po’!). In ogni caso cercate di distrarvi, di fare altro, di riprendere le vostre attività e di non far diventare la voglia di dolce una vera e propria ossessione.

Credits foto: