Ottenere capelli ricci naturali può essere un problema quando si ha da gestire una chioma ribelle e tendente al crespo. Alcune tipologie di capelli necessitano di più cure e, soprattutto, di trattamenti che tengano conto della loro specificità: la prima cosa importante per avere ricci perfetti e definiti è prestare molta attenzione al modo con cui sono pettinati, asciugati e lavati.

Il primo passo nel cammino verso i ricci perfetti è sicuramente abbandonare gli shampoo contenenti solfati e altri prodotti chimici aggressivi per i capelli, soprattutto per quelli ricci, che sono molto delicati.

Oltre a questo, vediamo 5 trucchi per avere capelli ricci naturali.

  1. Risciacquare i capelli con l’acqua fredda è una buona abitudine che permette di prevenire l’effetto crespo e rendere la chioma brillante. È consigliabile lasciare una piccola quantità di balsamo sulle lunghezze, specialmente nelle zone più disidratate. Altra cosa da ricordare sempre: i ricci vanno pettinati delicatamente con le dita, mai con il pettine.
  2. Ogni eccesso di prodotto o acqua va rimosso con una t-shirt vecchia o un panno in microfibra, ma non con i tessuti spugnosi che elettrizzano i capelli. Dopo aver lavato i capelli, basta stendere una vecchia maglietta su una superficie piana: i capelli vanno posizionati al centro e la parte posteriore va avvolta intorno alla testa. Trascorsi 15-30 minuti, se i capelli sono ancora crespi vanno domati con una noce di gel.
  3. Le spume per capelli ricci naturali sono ottime per il fissaggio dei capelli ma devono essere prive di siliconi e petrolati e composte, invece, da ingredienti naturali e vegetali che modellano e idratano i capelli. I prodotti per lo styling vanno applicati quando i capelli sono ancora bagnati o dopo circa cinque minuti, se si hanno i capelli ondulati.
  4. La forma dei ricci va definita con le mani: il palmo della mano va appoggiato sulla parte inferiore della ciocca; afferrata la ciocaa, si esegue un movimento dal basso verso l’alto e si definisce ogni singolo riccio intorno a un dito.
  5. L’asciugatura all’aria è la maniera più facile e delicata per asciugare i capelli. Se proprio si necessita del phon, ne va scelto uno col diffusore. I capelli non vanno toccati mentre si stanno asciugando per non scompigliarli e incresparli. Il diffusore a semisfera dentellato dà maggiore volume, ma tende ad ammassare i ricci tra di loro e non li divide, è ingombrante, pesante e, probabilmente, si potrà inserire solo nel phon con il quale è stato venduto. Per usarlo, una ciocca di capelli alla volta va inserita nel diffusore. La temperatura deve essere tiepida. Il diffusore hot sock è leggero, si adatta a ogni phon ed è portatile. Va utilizzato in direzione della ciocca che si sta asciugando muovendola con le mani dal basso verso l’alto.