L’allenamento funzionale, che si è diffuso negli ultimi anni nelle palestre italiane, è un ottimo strumento per rimettersi in forma, anche a casa. Gli esercizi fitness funzionali mirano a rispecchiare i movimenti della vita quotidiana, gesti naturali realizzati grazie all’impiego contemporaneo di diversi gruppi muscolari: questo tipo di allenamento vuole proprio riprodurli e rinforzare il fisico con i gesti naturali e armonici.

L’allenamento funzionale può essere svolto con attrezzi semplici come la fitball, le palle mediche, il TRX, la kettlebell, le corde per il jump rope, o si può eseguire anche solo a corpo libero.

I master fitness trainer Marco Giannuzzi e Tania Simonetti, della palestra romana H2o Concept, spiegano in un video tutorial per DireDonna degli esercizi a corpo libero di allenamento funzionale, sotto forma di circuito. Unendo questo allenamento a una dieta corretta e uno stile di vita salutare potrete restare in forma senza sovraccaricarvi di lavoro o sottostare a diete ferree.

Come eseguire gli esercizi di allenamento funzionale a corpo libero

Gli esercizi di allenamento funzionale spiegati nel video tutorial sono appunto a corpo libero, e quindi possono essere eseguiti anche a casa, preceduti dal giusto riscaldamento e seguiti dal necessario stretching.

Siete ora pronti per il vostro circuito di allenamento funzionale.

  1. 1° Esercizio. Mettetevi in piedi, con la schiena dritta e le braccia verso l’alto ed eseguite un burpee modificato: cioè da questa posizione appoggiate le mani a terra, slanciate le gambe indietro, fate un piegamento sulle braccia, tornate su, portate con un salto le gambe avanti e tornate in alto.
  2. 2° Esercizio. Appoggiate le mani a terra, fate una camminata in avanti con le braccia fino a trovarvi con la schiena dritta nella posizione dei piegamenti, fate appunto un piegamento sulle braccia, tornate su; sempre da questa posizione di partenza dei piegamenti fate un twist verso destra ruotando il busto e portando il braccio destro in alto, tornate al centro e fate un altro twist verso sinistra e portate il braccio sinistro in alto e tornate al centro. Da questa posizione fate 3 richiami delle gambe in avanti, saltando, infine fate la camminata di ritorno con le braccia e tornate in alto con la schiena dritta.
  3. Si tratta di un circuito di difficoltà media, da eseguire con cautela inizialmente, sempre in base al proprio grado di allenamento. Fate questo circuito formato dal primo e del secondo esercizi consecutivi per 5/10 volte, con movimenti gentili e senza fretta.