Quando si cerca una gravidanza è importante riuscire a calcolare il proprio periodo fertile, ovvero il periodo dell’ovulazione durante il quale è possibile che avvenga il concepimento.

Per le donne con un ciclo regolare cercare di calcolare il periodo fertile tramite il classico metodo del calendario non sortirebbe grandi risultati. È possibile, allora, misurare la temperatura, dal momento che questa aumenta di 0,5 gradi il giorno dopo l’ovulazione.

Altri fattori da tenere in considerazione sono l’aumento della mucosa vaginale o i risultati di appositi test di ovulazione, che individuano i giorni più fertili durante i quali concepire.

Galleria di immagini: Alice dei Cesaroni incinta: le foto più belle di Micol Olivieri