Spesso, nonostante le cure, i risultati delle attenzioni rivolte ai capelli è dei peggiori. Appaiono sempre spettinati, sbiaditi, secchi, nonostante l’utilizzo prodotti e creme di ogni tipo per gestirli e acconciarli.

Probabilmente, però, è proprio l’estrema cura o la mancanza totale di essa che può rendere i capelli davvero intrattabili. Dietro i gesti apparentemente più banali può nascondersi un’insidia per il cuoio capelluto: per esempio, lavare tutti i giorni i capelli è un’azione che ha ripercussioni negative. Infatti, con il continuo lavaggio e, soprattutto, con l’uso di prodotti chimici piuttosto aggressivi, i capelli si seccano e perdono colore: a quel punto risulta impossibile dare ad essi una piega decente e farli apparire vivi e lucidi.

Talvolta, anziché usare solo e sempre lo shampoo, si deve utilizzare soltanto il balsamo. Anche il mancato uso di questo prodotto può essere deleterio per i capelli. Almeno una volta alla settimana, per ridurre la secchezza e curare la chioma, occorre utilizzare un balsamo che agisca in profondità.

Come si curano i capelli bisogna curare anche il cuoio capelluto, cioè la pelle della testa; anche la mancata cura di questa può rendere i capelli ingestibili. Ogni tanto, quindi, si devono fare massaggi al cuoio capelluto con oli naturali e rigeneranti.

Quando si asciugano i capelli, bisogna stare molto attenti: lo sfregamento con un asciugamano troppo ruvido li rovina; occorre, invece, utilizzare asciugamani dalla trama liscia e morbida e, soprattutto, non bisogna strofinare o sfregare ma solo tamponare. Anche l’eccesso di aria calda rilasciata dal fono ha conseguenze negative. Si possono asciugare i capelli azionando l’aria fredda, che li rovinerà molto meno. Come bisogna limitare il fono, così bisogna limitare tutti gli altri strumenti che scaldano troppo il capello, deteriorandolo: piastra e ferro arricciacapelli vanno utilizzati con parsimonia.

Anche i prodotti che solitamente utilizziamo per mantenere la piega possono risultare di dubbia efficacia, se sempre usati: spume, creme, acque disciplinanti e lacche seccano il capello. Così come tinte ripetute rischiano di peggiorare la situazione. Meglio utilizzare quelle con ingredienti naturali, con pochi prodotti chimici aggressivi e, soprattutto, far passare un po’ di tempo tra una tinta e l’altra, senza esagerare con i ritocchi o con l’aggiunta di altri effetti e/o colori.

Quando i capelli sembrano impossibili da pettinare o da mettere in piega, allora basta cambiare la riga: ciò porterà ad un cambiamento della posizione delle ciocche e ad un riposo dei capelli che si trovano sempre nella stessa posizione. Se li si tiene molto spesso legati, si rischia di spezzarli e rovinarli. Importante è tenerli sciolti e liberi da costrizioni.

Infine, un ottimo modo per rinforzare i capelli è tagliarli: stare per troppo tempo lontani dal parrucchiere rischia di indebolire i capelli e di farli crescere in modo indiscriminato. A quel punto, ciocche e nodi si svilupperanno in maniera molto disordinata, rovinando l’originale taglio. Un incontro ravvicinato con le forbici sarà efficace sia per l’estetica che per la salute dei capelli.

Fonte: Bella Sugar