Le cuticole affliggono tante persone: quelle inestetiche pellicine rovinano l’aspetto delle mani e – disdetta – ricrescono con una incredibile facilità, tanto che curarle, trattarle e toglierle diviene una routine quotidiana se si vuole ottenere una manicure perfetta.

Le cuticole non sono altro che degli ispessimenti della pelle, più o meno sottili, che si creano sulla radice delle unghie. Quando non vengono eliminate nel modo corretto, possono creare delle fastidiose ferite, anche dolorose, che potrebbero dare origine a delle infezioni. Inutile scegliere il colore di smalto di tendenza e la forma di unghie che sta meglio con la propria mano se non si esegue una manicure adeguata e si impari a curare, trattare e togliere le cuticole. Vediamo come fare.

Cuticole: come curarle

  • Se le cuticole sono infiammate basta applicare una miscela di olio di jojoba e olio di mandorle direttamente sulle cuticole, massaggiandole fino a completo assorbimento.
  • Se sono molto infiammate e doloranti, il miglior rimedio è l’estratto di aloe vera, uno dei migliori lenitivi in natura.
  • Per ammorbidire le cuticole si mescolano due cucchiai di olio di oliva, due cucchiaini di olio di ricino e 5 gocce di olio essenziale di limone. Ogni sera prima di andare a dormire, si massaggiano le mani e le unghie con questo olio. Ottima anche l’applicazione serale di olio di vitamina E.

Cuticole: come trattarle e toglierle

  • Se le cuticole sono secche possono essere trattate con una soluzione a base di olio d’oliva extravergine e succo di limone. Dopo avere scaldato questa miscela, si può aggiungere un cucchiaino di miele, che ha proprietà antivirali e lenitive. Quando il composto è ancora caldo, ma non bollente, basta immergere le dita per circa 10 minuti e lasciare agire. Si risciacqua con acqua tiepida, ripetendo l’applicazione per tre volte a settimana.
  • Un altro trattamento per le cuticole secche prevede invece una miscela di due cucchiai di burro di cacao e cera d’api a cui vanno aggiunti due cucchiaini di olio d’oliva. La miscela va scaldata e una volta che sarà amalgamata si toglie dal fuoco e vi si versano alcune gocce di limone. Il composto si può conservare in un barattolo a chiusura ermetica e applicato quotidianamente sulle unghie.
  • Una volta ammorbidita per bene la pelle circostante il tessuto ungueale bisogna spingere delicatamente le cuticole verso il basso con un legno d’arancio.