Pare abbia aiutato a rimettersi in forma star del calibro di Jennifer Lopez e Cher: è la dieta del supermetabolismo, che promette risultati strabilianti in pochissimo tempo. Sarà davvero così?

Alla base, l’idea che per smaltire i chili di troppo e ritrovare la silhouette perduta, sia semplicemente necessario riattivare il metabolismo, attraverso la scelta di cibi e abbinamenti strategici. A quante infatti sarà capitato di sentire pronunciare, da donne sempre in formissima: “è tutta questione di metabolismo”?  Ebbene, la frase tra le più odiate di sempre, potrebbe avere un fondamento reale.

Almeno stando alla dieta ideata dalla nutrizionista delle star di Hollywood, Hailey Pomroy, illustrata nel libro La dieta del supermetabolismo. Mangia di più, perdi più chili, edito da Sperling e Kupfer. Seguendo il regime alimentare proposto dall’autrice, dunque, senza sottoporsi a eccessive rinunce, ma anzi contando su 5 pasti ben bilanciati, sarebbe possibile perdere fino a 6-10 kg in un solo mese.

Pochissimi i cibi banditi, tra cui zucchero, ovviamente, ma anche farina di grano, latticini, alcol, teina e caffeina.

Come funziona la dieta del supermetabolismo?

La dieta ideata da Hailey Pomroy si basa su uno schema settimanale, da ripetere per quattro settimane.

Ogni settimana è inoltre suddivisa in tre fasi distinte, ognuna delle quali con una precisa funzione e dunque basata su precisi abbinamenti di cibo.

Ecco quali sono le tre fasi settimanali della dieta del supermetabolsimo.

  • Prima fase: va rispettata lunedì e martedì e si basa sull’assunzione di carboidrati, cereali e frutta. Lo scopo è quello di disattivare gli ormoni dello stress, responsabili dell’aumento di peso.
  • Seconda fase: va rispettata mercoledì e giovedì e punta su proteine e verdure. L’idea in questo caso è quella di intervenire sul grasso accumulato.
  • Terza fase: si tratta della fase più lunga e va osservata venerdì, sabato e domenica. Viene definita “completa” perché include tutti gli alimenti delle precedenti fasi. L’obiettivo è quello di liberare i famosi ormoni brucia grassi.

Diktat assoluto per perdere peso seguendo il regime alimentare del supermetabolismo, è quello di bere molto, almeno due litri di acqua al giorno, da alternare, volendo, con tisane non zuccherate ma anche succhi di pomodoro, ideali per il momento dell’happy-hour, o brodo senza grassi.

Non solo, per raggiungere gli obiettivi sperati (o promessi) sarebbe fondamentale non saltare nessuno dei 5 pasti consigliati, che si suddividono in colazione, pranzo cena e due spuntini.

Per fornire le ricette migliori su cui puntare, l’autrice Hailey Pomroy ha pubblicato da poco anche il secondo libro, dal titolo Ricette della dieta del supermetabolsimo, edito sempre da Sperling e Kupfer.