Saltare con la corda è qualcosa che un po’ tutti facevamo da bambini. Un gioco semplice, divertente per i piccoli, ma che si rivela l’ideale per gli adulti che vogliono fare del movimento e bruciare calorie.

Un tipo di allenamento del genere è economico, una corda costa infatti pochissimo, e al contempo è possibile svolgerlo in qualsiasi momento della giornata, anche nei ritagli di tempo. Perfetto per coloro che vogliono dimagrire, in quanto appunto permette di bruciare moltissime calorie, e per chi vuole tenersi in forma, con il movimento di braccia e gambe contemporaneamente.

Galleria di immagini: Salto con la corda

Si può saltare con la corda a casa, comodamente piazzati davanti la televisione, e si dice che permetta di bruciare addirittura più calorie che andare in bicicletta con un’andatura media: si parla di 200 calorie bruciate in quindici minuti di esercizio. È semplice e poco dispendioso, aiuta non solo a mantenersi in linea ma anche la resistenza cardiaca e la capacità polmonare.

Innanzitutto qualche consiglio su come saltare correttamente. Non bisogna guardarsi i piedi ma fissare un punto davanti a voi, cercare di tenere la schiena dritta e di non muovere le braccia, possibilmente mantenendo i gomiti vicino al corpo. Occhio a non irrigidire i muscoli e di cercare di far ruotare la corda solamente muovendo i polsi. Bisogna poi saltare con la punta dei piedi e non effettuare salti troppo alti: è preferibile farli bassi e velocemente.

Inoltre, ecco cinque esercizi utili per bruciare calorie, sempre saltando con la corda:

  • Saltare alzando alternativamente le ginocchia più in alto possibile, come se volessimo farle arrivare fino al naso;
  • saltare con i piedi unito da un lato all’altro, in modo orizzontale: piuttosto complicato ma con un po’ di attenzione e pratica si riesce a farlo;
  • saltare mantenendo il busto eretto e ruotando il bacino a destra e sinistra;
  • usare la corda per rinforzare gli addominali, senza saltare:;
  • sistemare a terra la corda fino a formare una “X”: partire con le gambe divaricate con i piedi nelle due sezioni laterali della “X”, e a quel punto saltare in posizione di squat nelle altre due sezioni, prima in avanti e poi indietro.