Military fitness, l'allenamento dei Marines che modella il corpo

Cos'è davvero il Military fitness, e come può l'allenamento dei Marines essere utile per il benessere sia del corpo sia della mente? Senza stress e in accordo con le caratteristiche fisiche personali di ciascuno

Aggiornato il 2 novembre 2021
Fitness

E se per rimettersi in forma ci venissero in aiuto perfino i Marines americani, con un allenamento mirato, preciso e super efficace per il benessere del corpo a 360°? Sicuramente sarebbe un’occasione da sfruttare senza pensarci due volte, anche grazie all’avvento del Military fitness, la pratica sportiva che, prendendo spunto appunto dai classici training in stile Marines, promette di far raggiungere grandi benefici al corpo (e non solo) in pochissime settimane.

Ma vediamo meglio cosa si intende per Military fitness, come si esegue, a chi è indicato e quali sono i vantaggi che si possono ottenere da questa particolare tipologia di attività fisica volta al benessere di corpo e mente e all’aumento della propria forza e resistenza.

Cos’è il Military Fitness?

Come si può intuire dal termine stesso, il Miltary fitness o bootcamp trae le sue origini e ispirazione direttamente dall’altra parte del mondo. E più nello specifico dalle tecniche di training messo a punto dai Marines. Si tratta di un allenamento funzionale ad alta intensità, che comporta l’utilizzo di tutto il corpo in modo mirato, aumentandone sia la forza che la resistenza.

Ma non solo. Alla base del Military fitness, infatti, oltre a tutta una serie di movimenti ed esercizi specifici, c’è e ci deve essere una forte motivazione, autodisciplina e costanza, elementi chiave e necessari per seguire questa tipologia di pratica senza abbandonarla. Potendo quindi godere di tutti i benefici che comporta sia per il corpo, ovviamente, che per la mente. E che arrivano da varie tipologie di training diverse e molto variegate, dal salto della corda ad esercizi praticati con l’ausilio della fitball fino a quelli puramente a corpo libero.

Il tutto da eseguire preferibilmente outdoor e in ogni condizione meteorologica. Sì, esattamente, perché la pratica del Military fitness non si ferma mai, nemmeno in caso di pioggia. Per circa un mese e fino a sei settimane, con una frequenza di due o tre volte alla settimana e possibilmente in gruppo: proprio come accade negli allenamenti che si svolgono a livello militare ma senza tutta la competizione che si può trovare in questi ambienti.

L’importante, infatti, non è tanto che il livello dei partecipanti alle lezioni sia lo stesso per tutti, con obiettivi comuni, ma piuttosto che a seconda del proprio livello personale si dia sempre il massimo possibile, dedicandosi e concentrandosi alla pratica in modo mirato o focalizzato.

Military Fitness: allenamento ed esercizi

Il tutto eseguendo una serie di esercizi ben precisi che comprendono un buon riscaldamento, esercizi di trazione, resistenza e stretching, sempre sotto indicazione di un personal trainer qualificato.

Ma quali sono, quindi, questi esercizi “miracolosi” per il nostro benessere? In realtà non sono esercizi inediti, ma devono essere eseguiti in modo costante, per diverse serie e concentrandosi sulla postura e sulla corretta esecuzione degli stessi. Vediamo qualche esempio.

Affondi

Appoggiando il peso del corpo su una gamba piegata a 90°, all’altezza del ginocchio, si porta l’altra indietro, avendo cura di tenere la schiena ben dritta. Il tutto per due o tre serie di 10 ripetizioni ciascuna.

Trazioni alla sbarra

Per eseguire le trazioni alla sbarra si deve aver cura di tenere un’adeguata distanza tra le braccia, larga almeno quanto le spalle. Da qui, tenendo con le mani la barra si solleva tutto il peso del corpo fino ad arrivare con il mento all’altezza della stessa, allungando le braccia nel momento in cui si scende.

Sollevamento del bacino con la palla medica

Si parte con la schiena a terra avendo cura di posizionare i piedi sulla palla tenendo e le braccia leggermente aperte lungo il busto. Da qui si solleva il bacino, contraendo i glutei e tenendo mani e braccia ben aderenti a terra. Ottimo anche come esercizio per gli addominali.

Ponte sui gomiti

Un esercizio da svolgere in isometria tenendo il bacino più in alto rispetto alle spalle e mantenendo la posizioni per 60 secondi, contraendo addome e glutei. Perfetto per migliorare l’equilibrio ed evitare il mal di schiena.

Esercizio di stretching per braccia e il tronco

Da eseguire nella fase finale dell’allenamento si pratica mettendo le braccia in posizione estesa, flettendo la colonna di lato, in modo da estendere bene la muscolatura.

Esercizi ottimi per allenare e snellire le gambe, i pettorali, i glutei, l’addome e tutta la muscolatura in generale. Per un training completo, ottimale e dai benefici reali, visibili e duraturi.

In forma con gli squat!

Military fitness: i benefici

Tra i benefici, oltre al potenziamento della forza e della resistenza a livello muscolare, il Military Fitness consente di:

  • allenare contemporaneamente più muscoli, migliorando la coordinazione e l’equilibrio;
  • aumentare la velocità dei movimenti;
  • tonificare i muscoli;
  • rimodellare la corporatura;
  • migliorare la funzionalità dell’apparato respiratorio e cardiovascolare;
  • perdere peso;
  • eliminare il grasso addominale;
  • stimolare il metabolismo;
  • migliorare la propria percezione personale e l’autostima;
  • aumentare il proprio livello di concentrazione;
  • incrementare la sicurezza in se stessi e nelle proprie capacità.

Il tutto seguendo un allenamento in linea con il proprio livello di partenza e le diverse caratteristiche e peculiarità di ciascuno, fissandosi obiettivi personali e raggiungibili, personalizzati. Ma che tengano anche conto del gruppo, imparando a dare sostegno e motivazione a compagni di allenamento.

Le controindicazioni al Military Fitness

Un toccasana per mente e corpo che di base non presenta controindicazioni, ovviamente se eseguito nei tempi e nei modi indicati e sempre sotto la guida di un personal trainer qualificato e specializzato in Military Fitness.

Ma lo possono praticare davvero tutti? In linea generale, come visto, è una disciplina che si adatta a chi la esegue. Vero è che però ci sono delle condizioni a cui sarebbe bene prestare attenzione come eventuali problemi alla schiena o alle articolazioni, stato di gravidanza o in presenza di patologie per cui è sempre necessario un consulto medico preventivo.

Se in condizioni di salute buone, invece, il military fitness è la soluzione ideale per allenarsi in modo mirato e senza stress, sia nel corpo che nella mente. Focalizzando i propri obiettivi sul raggiungimento di un benessere concreto e duraturo, evitando di perdere la concentrazione e la motivazione ma imparando a perseverare e a raggiungere con le proprie forze e volontà gli obiettivi prefissati. Vedendosi più in forma e forti in ogni senso, giorno dopo giorno.

Articolo originale pubblicato il 1 novembre 2021

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Allenamento
  • Esercizi fitness