Fiori recisi: a tutte le donne capita, almeno una volta nella vita, di ricevere in regalo un mazzo di fiori o una bellissima rosa. Oltre ad ammirarli per qualche giorno nell’apposita fioriera, si può preservare la preziosità del dono per qualche giorno in più, senza rinunciare alla freschezza del bouquet. Basta solo sapere come farlo.

Ecco, per tenere a mente la persona che li ha regalati per tutto il tempo che si desidera, il procedimento perfetto per conservare il più a lungo possibile i fiori recisi.

  1. Una volta ricevuti dalla persona amata o dal proprio amico un mazzolino di fiori recisi, è necessario prendere un vaso di vetro nella quale mettere un po’ (non troppa) di acqua fresca e nella quale adagiare il mazzo per tutta la durata del giorno.
  2. Una volta arrivata la sera, bisogna fare un pochino di spazio all’interno del frigorifero ed adagiare il mazzo senza fioriera all’interno dell’elettrodomestico, così da preservarne la frescezza. Importante conservare i fiori lontani dalle fonti di luce o dalla ventola del fresco, in quanto potrebbero marcire in pochissimo tempo.
  3. Passata la notte, è importante togliere il mazzolino di fiori recisi dal frigorifero e lasciarli per qualche minuto su di uno straccio ruvido, in grado di assorbire il più possibile la brina che si è formata sui fiori e renderli lucidi. In questo modo si preserva il bouquet dal naturale processo di appassimento.
  4. Riporre nuovamente i fiori nel vaso scelto e lasciarli nel posto desiderato. Al termine della giornata è necessario ripetere l’iter, così da assicurare una vita più lunga ai mazzo.

Questo processo può essere ripetuto con i fiori recisi per non più di una settimana-dieci giorni, al termine dei quali si potrà decidere di essiccare i fiori recisi per conservarli ancora di più.