Sono passati oltre quindici anni da quando, nel 1994, Jennifer Aniston debuttava in una delle serie televisive americane più amate di tutti i tempi. “Friends“, infatti, è stato un ottimo trampolino di lancio per la bella Jennifer come per i suoi capelli. Esatto.

Il suo taglio di capelli, che in gergo si chiama “shag“, fin dalla nascita ha fatto impazzire le fan della serie tanto che, attualmente, si stima siano circa 11 milioni le ragazze inglesi che hanno voluto provarlo. E l’entusiasmo sembra non essere finito.

Secondo un sondaggio commissionato dalla società di prodotti per parrucchieri Goody e svolto su un campione di tremila donne, negli ultimi tempi si è assistito addirittura ad un incremento delle richieste per un taglio il più possibile simile a quello della Rachel di “Friends”.

Il parrucchiere delle celebrità Mark Woolley ha spiegato al Daily Express:

Ultimamente, c’è stato un aumento di richieste per questo tipo di taglio che impazzava 15 anni fa, perché sta bene a tutte le donne e le fa sembrare più belle, esaltandone i contorni del viso.

Ovviamente, come ha riferito il creatore dello “shag” Chris McMillan, i capelli della Aniston erano perfetti per questo tipo di acconciatura perché “bellissimi e facilissimi da arricciare”. Quella sfilatura leggera, con ciuffo o riga nel mezzo sembrava fatta su misura per lei.

Ma le donne italiane non sono certo da meno in fatto di look e nuove sperimentazioni e così, soprattutto nell’ultimo anno, hanno sentito l’irrefrenabile desiderio di copiare il taglio di Jennifer Aniston che, però, hanno potuto rivedere solo nella bella chioma nostrana di Ilary Blasi.

La versione italiana dell’acconciatura sembra essere leggermente diversa da quella di 15 anni fa. Rinnovata e attualizzata, per così dire. Ecco, allora, che si ottiene un taglio semplice e versatile, più corto dietro e più lungo davanti.

Su Corriere della sera.it, i Di Luca, veri e propri guru delle tendenze milanesi, ci spiegano i comportamenti più frequenti delle donne italiane quando si recano dal parrucchiere:

Sono soprattutto le under 30 a chiederlo, mentre se si sale con l’età, la preferenza va più sui “bob” alla Minogue o, comunque, su caschetti un po’ più portabili e meno difficili da tenere in ordine. Qualche anno fa, invece, la maggior parte delle donne sembrava aver perso letteralmente la testa per il caschetto scalato e morbido sfoggiato nei primi spot dalla modella di Intimissimi e, per essere sicuri che non sbagliassimo con il taglio, erano in molte ad arrivare in negozio con la pagina strappata del giornale.

Sembra, quindi, che il modello della celebrità con questo o quell’altro taglio rappresenti una sorta di garanzia, un’anticipazione perfetta di quello che dovrebbe essere il risultato. Tutto starà, poi, nell’abilità del parrucchiere che dovrà saper adattare il tipo di taglio al viso della persona che lo richiede.

Come si può capire anche dalle parole dei parrucchieri, dunque, Jennifer Aniston o Ilary Blasi non sono di certo le uniche donne dello spettacolo che il genere femminile ha voluto imitare.

Al secondo posto nel sondaggio, infatti, si colloca quello che si chiama “finto scarmigliato raccolto”, un tipo di taglio che è appartenuto per molti anni all’attrice americana Meg Ryan e che è stato scelto da un terzo delle donne proprio per quel suo essere casual e poco impegnativo ma anche tremendamente sexy.

La medaglia di bronzo, invece, se l’aggiudica il “bob” liscio e scuro di Dannii Minogue, la sorella della più famosa cantante Kylie.

Non mancano, comunque, i richiami onnipresenti al classico. Ci sono acconciature e tagli che non passano mai di moda e, secondo le donne intervistate, si tratta del caschetto sfilato di Victoria Beckham, detto “posh pob”, del taglio corto e ordinato di Lady Diana e delle onde morbide di Farraw Fawcett ai tempi di “Charlie’s Angels”.

Sembra che quest’ultimo taglio sia più difficile da replicare fedelmente e che, di recente, abbia “abitato” le teste di Eva Longoria e Madonna.

Ecco, qui di seguito, le celebrità e i tagli di capelli più imitati.