Si chiama Klaira ed è la prima pillola anticoncezionale naturale. È già disponibile in farmacia e promette di generare una piccola rivoluzione nel mondo femminile. Ben otto donne su dieci, infatti, rifiutano di assumere i contraccettivi ormonali sintetici.

Ma Klaira è, per così dire, una “pillola biologica“: dopo 50 anni di studi, finalmente i ricercatori sono riusciti a sostituire l’estradiolo di laboratorio con lo stesso estrogeno prodotto dall’organismo femminile.

Nella confezione ci sono 28 pillole invece delle 21 tradizionali. Ventisei compresse sono a base di estradiolo valerato e dienogest, mentre le ultime due, che hanno soltanto effetto placebo, sono state aggiunte per favorire l’assunzione regolare e per evitare le dimenticanze. Klaira è già disponibile nelle farmacie di 20 paesi europei.

La notizia è stata annunciata ai primi di settembre 2009 nel corso dell’VIII Congresso della Società europea di ginecologia. Secondo gli esperti, la pillola anticoncezionale biologica garantisce la stessa efficacia del preparato sintetico. In Italia costa 15,79 euro e si può acquistare solo dietro presentazione di ricetta medica.