Torna a teatro una delle show girl più amate dagli italiani, Lorella Cuccarini, per celebrare i 25 anni della sua carriera nello spettacolo di Luca Tommassini, “Il pianeta proibito“. Nel rock musical di Bob Calton, influenzato da “La Tempesta” di Shakespeare, attualmente in tournè in Italia, la Cuccarini “veste” i panni di “Miranda”, la giovane ragazza pura del pianeta che ha sempre vissuto con il padre e con il robot che lui stesso le ha costruito, senza conoscere altro mondo. Ma il suo ritorno sul palcoscenico non è stato risparmiato dalle polemiche. Ad attirare particolarmente le attenzioni di pubblico e critica è stata la sua interpretazione del brano Fever, cantato in un quasi completo desabiliè, coperta soltanto dalla sagoma di una chitarra.

Gran parte dei titoli di articoli, online e cartacei, riportano la notizia facendo trasparire lo sconcerto per la scelta della Cuccarini non tanto perché si mostra al pubblico quasi senza veli, ma perché lo fa a 44 anni, che risultano essere “troppi” per gran parte dell’opinione comune. Lei comunque ha detto la sua in un’intervista pubblicata sul settimanale “Tu Style”, dando il giusto peso alla sua esibizione:

In tanti anni di spettacolo per ballare ho indossato anche abiti molto succinti, quasi più sexy di quanto possa essere un nudo integrale. Quello de Il pianeta proibito sarà un nudo fatto a modo mio, in cui si potrà immaginare tutto senza vedere nulla.

Nonostante tutto però, comprese le critiche del pubblico gay che la Cuccarini si è attirata per le sue dichiarazioni su matrimonio e adozioni di coppie omosessuali, e il poco tatto che ha avuto nel criticare la trasmissione di Barbara D’Urso, Pomeriggio 5, definendola “volgare”, rimane la show girl dal fisico invidiabile e soprattutto non ancora ritocccato, come lei stessa dichiara. Insomma, poca delicatezza nelle dichiarazioni ma una Cuccarini che a 44 anni balla, canta e si dimena come una ventenne, nonostante tre parti e quattro figli. Forse sarà una show girl vecchio stampo, ma veline & co. che affollano gli schermi della televisione di adesso da lei hanno tutto da imparare.