In qualsiasi coppia, che succeda di nascosto o allo scoperto, che la relazione sia di breve o lunga durata, molto soddisfacente o in crisi, l’uomo ha fantasie sessuali con altre donne. Cosa che spesso si manifesta sotto forma di film porno. Bisogna per forza preoccuparsene? No.

Inutile muovere battaglie contro il proprio uomo se lo si è scoperto a guardare qualche video hard su Internet nonostante la vita di coppia non abbia problemi e l’amore vada a gonfie vele, ed è perfettamente inutile anche arrovellarsi il cervello alla ricerca del proprio difetto o il proprio passo falso. Le donne sono molto dotate nella specialità dello scervellamento, ma in questo caso è meglio usare il proprio raziocinio verso obiettivi più concreti.

Gli uomini, o meglio ancora l’umanità intera, covano una naturale inclinazione verso la varietà e purtroppo la monogamia rema contro questo bisogno. È un dato di fatto, inutile incaponircisi contro, l’umanità è difettosa. Ma per fortuna è anche ingegnosa e ha la pratica possibilità di ricorrere all’immaginazione per non passare ai fatti. Bisogna pensare alle fantasie erotiche come una risorsa contro il tradimento, anche se poi non sempre funziona, evidentemente.

Gli uomini poi sono essere molto visivi e quindi per dare un po’ più di corpo alla fantasia ricorrono ai video hard. Pratica vista dalle donne generalmente con imbarazzo o snobismo, soprattutto quando i video in questione hanno come protagonisti ragazze o figure femminili diversissime da loro stesse. Ma anche questo fa parte del meccanismo.

Le fantasie devono essere questo: distanti dalla realtà quotidiana. Che il proprio uomo sogni donne che sono esattamente l’opposto della partner non deve essere considerato un oltraggio, né la voglia di avere qualcun altro accanto. Va preso per quello che è, cioè semplicemente una fantasia. È chiaro che viene naturale interrogarsi sulla vita sessuale di coppia, ma bisogna mettersi in testa che non c’entra niente, che si tratta di due piani distinti, realtà e fantasia. Non c’è amore folle o sesso formidabile che tenga, fantasticare è naturale comunque. Perché non si è oggetto della fantasia sessuale del proprio lui? Semplice, perché si sogna ciò che è nuovo e non familiare.

Senza contare che le donne fanno lo stesso, ma in modi meno evidenti. Mentre l’uomo si dirige verso immagini o film spinti, le donne semplicemente scelgono altri mezzi e trovano molta più soddisfazione nell’immaginazione meno radicata. Vedi il proliferare di saghe romantiche e completamente irreali, come il fenomeno Twilight che colpisce ben oltre la soglia delle adolescenti, o il suo spin-off erotico Cinquanta Sfumature di Grigio, già in testa anche alle classifiche italiane. Mezzi diversi ma il bisogno di sognare e fantasticare su altri partner è identico.

Fonte: YourTango