Uomini sicuri di sé, allegri, sereni, equilibrati, capaci di realizzare i propri sogni e raggiungere i propri obiettivi: quali donne non ne vengono sedotte?

È la natura stessa a sancire la vittoria del maschio alpha su tutti gli altri; la scalata dell’amministratore delegato, la fama della stella del cinema, il trionfo del leader di un gruppo. E le donne, complice il richiamo dell’istinto, che vede nell’alpha il miglior candidato per la sopravvivenza della specie, impazziscono (anche quelle che non sognano una prossima maternità). È sufficiente che entri in una stanza per riempirla con la sua personalità. Sono il suo corpo, il suo portamento, i suoi gesti a comunicare al mondo circostante la sua forza e la sua sicurezza, anche senza proferire parola.

Gli uomini sicuri credono in se stessi e nelle proprie capacità e godono per questo del rispetto di chi hanno intorno; non sono mai arroganti e presuntuosi (sintomi, invece, di una insicurezza mal celata).

Sono consapevoli del proprio valore, delle proprie priorità e delle proprie qualità, per questo sono portati sempre a migliorarsi. Soprattutto, non si scusano mai delle debolezze, quali che siano (Sarebbe immaginabile James Bond che si giustifica per la sua passione per le donne?).

I maschi davvero sicuri sono sempre onesti, qualità che li rendono particolarmente appetibili per una relazione. Non mentono e non barano per ottenere quello che vogliono, ma sfruttano soltanto le proprie capacità, in cui riversano una fiducia incontrastata.

Un pizzico di umorismo non guasta mai: l’uomo alpha, infatti, non prende mai la vita troppo sul serio e questo gli dona quel distacco disincantato che lo rende irresistibile.

Si serve, inoltre, dei suoi appetiti sessuali per portare a termine i suoi progetti, visto che è consapevole dell’importanza del suo bagaglio ereditario. Non esiste donna che non vorrebbe donare alla propria prole il suo dna.

Altra caratteristica che conquista il pubblico femminile: questa tipologia di maschio migliora con il tempo. Con l’avanzare degli anni, avanza ogni giorno nella carriera, nei successi personali, nel raggiungimento dei propri obiettivi. Questo lo rende sempre più soddisfatto e sempre più affascinante.

Il problema sorge quando lei non è particolarmente scaltra nel riconoscere il vero maschio alpha e si lascia, invece, affascinare dal bello un po’ sbruffone anziché da un lui davvero sicuro di sé. Basti pensare alla povera Bridget Jones, per mesi persa dietro a Daniel Cleaver quando il vero maschio alpha è in realtà Mark Darcy: colpa di una renna su un improbabile golf natalizio. Ma l’uomo alpha è anche questo, tanto sicuro di se stesso da poter mettere in discussione il proprio look, almeno per una sera.